Un evento popolare per la chiusura della campagna elettorale di Antonio Bravi

Un evento popolare per la chiusura della campagna elettorale di Antonio Bravi. Venerdì sera a partire dalle ore 20, nel parco di Villa Colloredo. Partecipa il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli. Musica con il virtuoso polistrumentista Adriano Taborro, il batterista Roberto Picchio e la voce di Chopas, protagonisti della Compagnia di Musicultura. Animazione e giochi per bambini.

Cara concittadina, caro concittadino,

ci siamo. Domenica con il ballottaggio sceglieremo il nuovo Sindaco. Sono state settimane intense, nelle quali abbiamo parlato di Recanati, delle cose fatte e di quelle da fare, della forza acquistata e delle potenzialità da esaltare ancora. Probabilmente vi avremo un po’ stancato ma l’esercizio della democrazia ha bisogno di contatto e partecipazione. Ritengo che quella di domenica sia una scelta chiara. Avete apprezzato lo sforzo di questi anni di rendere Recanati più bella e accogliente? Godete di Villa Colloredo, del nuovo Colle dell’Infinito, siete saliti sulla Torre del Borgo, avete visto con i vostri occhi come le presenze turistiche si siano triplicate? Tutto questo è avvenuto dopo anni di immobilismo, di debiti, di un bilancio comunale vicino al fallimento. I protagonisti di quella stagione sono tutti dall’altra parte. Con il nostro gruppo ci sono gli artefici di questa rinascita e tante altre forze e volti nuovi pronti a dare sostegno ed energie. Se non vogliamo tornare indietro, ad una Recanati in bianco e nero, scegliete il cambiamento che continua, l’esperienza, l’affidabilità, le competenze conquistate sul campo con un duro lavoro, una squadra civica coesa e determinata, la passione di donne e uomini che hanno un solo obiettivo: il bene di Recanati. Mi avete dato un grande consenso al primo turno. Ora torniamo a votare per la spinta decisiva. Insieme renderemo sempre più bella la nostra Recanati.  Io ci sono. Con il mio impegno, quello di un professionista divenuto anche amministratore consapevole di come non si può improvvisare la gestione della “cosa pubblica”.

Costruiamo insieme una Recanati pulita, accogliente, solidale, sicura, attenta verso chi è fragile, protagonista e riconosciuta in Italia e all’estero.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet