Tirreno Adriatico, Recanati ricorda Michele Scarponi con una targa

Recanati 18 marzo 2019 | E’ stata inaugurata ieri la targa in omaggio al grande campione Michele Scarponi, lungo il Muro di Porta d’Osimo nel quartiere di Castelnuovo, poco prima della gara ciclistica Tirreno Adriatico.

Il Sindaco Francesco Fiordomo, da anni amico della famiglia per la sua attività di giornalista e organizzatore della festa annuale con il fan club, ha ricordato la simpatia e il sorriso di Michele Scarponi il quale spesso percorreva questa strada, una salita con punte al 20%, quando si allenava.

Alla cerimonia erano presenti anche il vicesindaco Antonio Bravi, il consigliere allo sport Mirko Scorcelli e i familiari del ciclista, il papà Giacomo Scarponi, il fratello Marco e la mamma Flavia Marinelli, accolti dall’abbraccio dei tifosi. Il fratello Marco Scarponi ha espresso i valori della Fondazione dedicata a Michele, citando la Legge del più Fragile a tutela di chi fruisce la strada, soprattutto i bambini, non solo per sfrecciare in auto. E proprio ai bambini è stato affidato il compito di svelare la targa.

“Essere vittime non deve e non può essere un torto. Noi non siamo automobilisti. La macchina è un mezzo di trasporto, non una categoria.

la sicurezza stradale, un problema culturale

Michele Scarponi è deceduto in un tragico incidente stradale mentre si allenava con la sua bici nei pressi di Filottrano il 22 aprile 2017. Lo scopo della Fondazione Michele Scarponi è proprio di favorire un’attività di prevenzione attraverso il coinvolgimento delle amministrazioni e dell’opinione pubblica sul dramma della violenza stradale e fornendo anche assistenza alle famiglie colpite da incidenti gravi e provare a cambiare lo status quo, portando il problema della sicurezza stradale a diventare una priorità dell’agenda politica dei nostri amministratori.

A 10 anni dalla vittoria di Michele Scarponi della Tirreno Adriatico 2009, con questo omaggio L’Aquila di Filottrano, così era chiamato, sarà sempre davanti a noi e tornerà a volare nei ricordi di tutti gli sportivi e in quelli della gente che lo amava.

Recanati, città di cultura a 360°, è stata la meravigliosa protagonista della 5° tappa della corsa dei due mari insieme al danese Jakob Fuglsang, vincitore della gara. Grande la sua impresa nell’aver affrontato i muri marchigiani, presentandosi solo al traguardo e dedicando la sua vittoria all’ex compagno e amico Michele Scarponi.

Sul podio anche il Sindaco Fiordomo che, oltre a consegnare la maglia azzurra, ha ritirato il labaro ufficiale della Tirreno Adriatico ed è stato premiato per la collaborazione come sede di tappa.

N.C.

Photo by Paolo Farina

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet