La mostra di Miró prorogata fino al 5 novembre

È un successo la mostra di Miró a Recanati. Nella terra di Giacomo Leopardi, la fusione tra immagine e testo poetico è compiuta nella serie di litografie “Le lezard aux plumes d’or” (“La lucertola dalle piume d’oro”), che genera una vera “baraonda cromatica”. Grande l’apprezzamento dei visitatori, già oltre 4mila.

 

COMUNICATO STAMPA

Il “sogno poetico” di Joan Miró a Recanati sta incantando tutti, grandi e bambini. Successo per la mostra a Recanati, presso Villa Colloredo Mels, dedicata alla coloratissima opera “Le lézard aux plumes d’or” (in italiano “La lucertola dalle piume d’oro”). Dall’apertura, lo scorso 15 luglio, ha registrato oltre 4mila visitatori, sia italiani che stranieri.

La serie di litografie a colori, realizzata nel 1971, rappresenta la fusione compiuta da Miró tra immagine e testo poetico, in un’equilibrata coesistenza di grafismo e immagini. Nella terra di Giacomo Leopardi, la poesia surrealista diventa immagine e l’immagine è testo poetico: questa mostra è un’occasione unica per scoprire e ammirare un particolare aspetto del meraviglioso mondo del grande artista catalano. L’attività di illustratore di Miró ha sempre rappresentato un momento fondamentale nel suo percorso artistico, facendone un protagonista assoluto della storia del libro d’artista. Le parole si liberano del “buon comporre” e prendono vita: il segno diventa disegno in una vera baraonda cromatica.

Soddisfatta l’assessore alla cultura Rita Soccio: “La mostra di Miró è stata un grande successo sia in termine di qualità delle opere esposte, con apprezzamenti da parte dei cultori del Maestro catalano che non sempre hanno l’occasione di vedere opere provenienti da collezioni private, sia in termini di presenze. Vista la grande affluenza di visitatori e le tante scolaresche che in questi giorni stanno chiedendo informazioni per le visite e i laboratori, insieme ai responsabili di Sistema Museo, abbiamo deciso di prorogare la mostra fino al 5 di novembre. Miró è tra i grandi artisti forse il più amato dai bambini per le composizioni semplici e colorate che l’artista usa nelle sue opere simili al linguaggio visivo dei più piccoli. Joan Miró ha aperto questo nuovo ciclo di grandi eventi culturali nella nostra città che continuerà nel mese di dicembre con un’altra grande mostra che vedrà protagonisti Lorenzo Lotto e Giacomo Leopardi”.

La prestigiosa esposizione accompagna il visitatore alla scoperta dell’alternanza armoniosa di versi e immagini vibranti di colori, per sorprendersi di inattese visioni e libertà espressiva. Un viaggio dai segni alla parola, dal colore alla rappresentazione.

L’affluenza alla mostra è stata registrata sempre in buona crescita, come tappa di turismo culturale. Grazie al biglietto unico si propone, infatti, la visita al circuito della città di Recanati che unisce arte, poesia e musica, come un unico museo diffuso da percorrere e scoprire. Il biglietto unico comprende, oltre alla mostra di Miró, i Musei Civici di Villa Colloredo Mels, il Museo dell’Emigrazione Marchigiana, il Museo “Beniamino Gigli” e la Torre del Borgo.

Per le scuole sono stati ideati due laboratori didattici e una visita interattiva su misura ispirati alla mostra, per stimolare la creatività di bambini e ragazzi e far loro esplorare in modo speciale l’opera grafica di Miró. Per i più piccoli c’è il laboratorio “Miró: trame e te”: come si fa a fare arte con così pochi colori? Ridendo e scherzando, i bambini viaggeranno attraverso la teoria dei colori dove primari, secondari e complementari si mescolano a volontà. Con il laboratorio “Miró: dada stampa” bambini e ragazzi si cimenteranno nel “moltiplicare” le lucertole di Mirò e ancor più le sue stelle. Nella visita interattiva “Miró: dalla parola al segno”, infine, muteranno il linguaggio in immagini lavorando sulla trasformazione di alcune parole chiave dalla loro calligrafia ad un’opera d’arte surrealista.

 

 

SCHEDA TECNICA

 

Titolo: “Miró. Le lezard aux plumes d’or”

Sede: Recanati, Villa Colloredo Mels

Durata: 15 luglio – 5 novembre 2017

Promossa da: Comune di Recanati

Organizzazione: Sistema Museo

Catalogo: testi di Sebastiano Guerrera

Orari di apertura: dal martedì alla domenica 10.00-13.00/15.00-18.00

Tariffe: biglietto unico Recanati Musei intero 10 euro; ridotto 8 euro (gruppi minimo 15 persone, possessori di tessera FAI, Touring Club, Italia Nostra, Coop, Alleanza 3.0 e precedenti Adriatica, Bordest, Estense); ridotto 5 euro (gruppi accompagnati da guida turistica abilitata, gruppi scolastici da 15 a 25 studenti); omaggio minori fino a 19 anni (singoli), soci Icom, giornalisti muniti di regolare tesserino, disabili e la persona che li accompagna. Recanati Card 3 euro per i residenti e gli iscritti al Campus l’Infinito. Con il biglietto di mostra si accede al circuito museale di Recanati (Musei Civici di Villa Colloredo Mels, Museo dell’Emigrazione Marchigiana, Museo “Beniamino Gigli”, Torre del Borgo).

Info e prenotazioni: Sistema Museo Call center 0744 422848 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, sabato dalle 9 alle 13, escluso i festivi) – callcenter@sistemamuseo.it

www.infinitorecanati.it

#MiroRecanati

 

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet