Serata Vitruviana alla Fano dei Cesari

Dopo l’inaugurazione di questa sera, domani sarà protagonista assoluto l’architetto Vitruvio attraverso una serata organizzata dal Centro Studi Vitruviani

Fano, 8 luglio 2019 – Dopo la proiezione in video mapping “Vitruvio, un eroe inconsapevole” prevista per questa sera al Pincio, l’architetto fanese è l’assoluto protagonista della giornata di martedì della Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari con l’evento “Il teatro romano di Fano, dalla matrice vitruviana alla ricostruzione virtuale.

Sarà questo infatti il tema della Serata Vitruviana, iniziativa promossa dal Centro Studi Vitruviani che si terrà martedì 9 luglio 2019, ore 21,15, alla Mediateca Montanari.

A parlarcene sarà Daniela Amadei che sul teatro romano di Fano ha svolto la sua tesi di dottorato vitruviano. Lo studio della dott.ssa Amadei aggiunge un significativo tassello all’analisi della diffusione del testo di Vitruvio riguardo al teatro latino. Che Vitruvio sia stato direttamente coinvolto o meno nella sua realizzazione non cambia le novità emerse dall’analisi effettuata sul monumento. Le concordanze evidenziate sono elementi che confermano la diffusione di una pratica corretta di cui il grande architetto era il primo ispiratore e sostenitore.

L’acquisizione dei dati provenienti dagli scavi archeologici (2001-2006), dei dati metrici ottenuti attraverso laser scanner confrontati con la teoria vitruviana (libro V del De Architectura) e la prassi costruttiva delle esperienze vicine delle Regio Picenum, Umbria ed Aemilia, dimostrano che il teatro di Fano è assolutamente coerente con la prassi in epoca vitruviana che Vitruvio ci racconta.

Il lavoro su Fano, peraltro, non è definitivamente concluso e le possibili future campagne di scavo potrebbero definitivamente far luce sull’ingombro della struttura scenica e della sua cavea, offrendo ulteriori conferme.

Intanto possiamo sognare l’imponente architettura teatrale di Fano attraverso le ricostruzioni virtuali e le app di realtà aumentata che ci permettono di rivivere l’antica Fanum Fortunae che Augusto voleva rendere sempre più monumentale.

A introdurre la serata e a moderare il dibattito sarà il prof. Paolo Clini.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet