Rubriche>>

EXUVIA: rubrica settimanale dedicata alla poesia e all’immagine. Ogni testo sarà accompagnato da un’immagine in modo da sperimentare occasioni di letture intrecciate: un’opera d’arte può essere la fonte d’ispirazione per un testo, così come un testo può aiutare alla lettura di un’opera. Poesia e immagine hanno il potere enorme di catturare emozioni e sensazioni per conoscerle più a fondo. Dall’integrazione delle due forme espressive nasce Exuvia, un immaginario cambio della nostra “pelle interiore” con l’obiettivo di suscitare nei lettori l’interesse necessario, affinché di realizzi una trasformazione emotiva e spirituale per intraprendere un viaggio nell’Anima di Alex Bloise Diana, Jessica Vesprini, Elettra Verganti, Simone Sagripanti, Alessandra Gabbanelli.

MANGIARE (IL) BENE: questo spazio, intitolato come l’omonimo libro ispirato ad un pensiero del filosofo francese Jaques Derrida, nasce con l’obiettivo di approfondire le tematiche inerenti al cibo e all’alimentazione in tutti i loro aspetti. La rubrica è concepita come un contenitore, dove si possa trovare tutta la dimensione culturale del cibo attraverso articoli d’informazione con le news più interessanti, notizie sui prodotti, interviste ai vari imprenditori e ai professionisti del settore, curiosità rispetto ai luoghi di produzione, indagini sulle questioni ambientali, servizi sulla salute con interventi di personale specializzato, ricette particolari, consigli per non sprecare il cibo e altro ancora. La sottocartella è dedicata alla MOSTRA e al PROGETTO: Una mostra e un libro per Expo Milano 2015. L’espressione di Derrida il faut bien manger significa tanto “ebbene bisogna mangiare” quanto “bisogna mangiare bene”. Per il filosofo francese anche il Bene si mangia e “mangiare il Bene” rimanda alla causa etica dell’ospitalità infinita. L’arte contemporanea per le sue qualità espressive e semantiche, rappresenta uno dei mezzi più indicati per tali riflessioni verso una crescita critica all’interno della società. Per questo sono stati scelti dodici artisti (Federica Amichetti, Karin Andersen, Attinia, Luca Bidoli, Daniele Camaioni, Angelo Colangelo, Giulia Corradetti, Peter De Boer, Armando Fanelli, Pierfrancesco Gava, Carla Mattii, Sabrina Muzi,) che con il loro lavoro hanno analizzato il rapporto psicologico, politico e sociale che si ha con il cibo, mettendone in luce il lato materiale e simbolico. In linea con il pensiero derridiano, sono stati invitati a scrivere alcuni professionisti del settore alimentare (Paolo Brunelli, Gabriele Capannelli, Giuliana Capannelli, Settimio Cingolani, Fabrizio Fasano, Cesare Gridelli, Alessandra Guigoni, Leonardo Mendolicchio, Claudio Mollo, Fabiola Ruggiero, Cristiana Santini, Cinzia Scaffidi, Pietro Ballo, Nicola Perullo, Moreno Cedroni) in modo da approfondire tali tematiche. Dal filosofo allo chef, dall’oncologo al maestro chocolatier, ciascuno abbinato ad un artista, hanno espresso la propria idea di come Mangiare (il) Bene. L’intento è di creare un momento per fermarsi a riflettere su cosa significa mangiare bene e mangiare il bene. L’importante è non perdere l’appetito.

LA STANZA DI VAN GOGH: tutto ciò che rigurda la vita e le opere del grane artista olandese, a cura di Antonio De Robertis, lo studioso più conosciuto e temuto esperto di falsi di Van Gogh.