Rubrica a cura di Antonio De Robertis

In questa puntata:

  • Christie’s, Londra, 27 giugno 2017. E’ rimasto al palo “Einzelne Häuser (Häuser mit Bergen)” di Egon Schiele. Presentato come uno dei top lot del catalogo, non ha raggiunto le stime di 20/30 milioni di sterline, mentre “Le Moissonneur (d’après Millet)” del 1889 di Vincent van Gogh è stato venduto a 24,245,000 £, circa il doppio della stima più bassa.  Si tratta di uno dei dieci dipinti (sette  si trovano al Van Gogh Museum di Amsterdam,) che il pittore ha realizzato ispirandosi ai disegni di Jean-François Millet raffiguranti  i lavori nei campi.
  • Un particolare sulla mostra “Manet e la Parigi moderna” a Palazzo Reale di Milano. Antonio De Robertis ha notato che il ritratto di Zacharie Astruc e l’uomo dipinto sulla tela denominata “Le Convalescent” sono la stessa persona.
  • Foto del 1932 dove è ritratto Willy Varlin che sta dipingendo la “casa di Arles”. Da sempre risaputa “gialla”,  nella sua versione è azzurra.
  • Festival di Spoleto: pièce teatrale con Alessandro Preziosi che interpreta Van Gogh ricoverato a Saint Remy. Peccato che la regia sia totalmente inventata.

Clicca e ascolta

 

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet