Recanati si conferma “Città che legge” 2020

Riconosciuta l’importante qualifica alla Città dell’Infinito

Recanati viene insignita dell’ambito riconoscimento “Città che legge” 2020, rivolto alle Amministrazioni Comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio.

“È il quarto anno consecutivo che Recanati è insignita con questo importante riconoscimento dal Ministero per i Beni Culturali insieme al Centro per il Libro e la Lettura.” –  Ha dichiarato l’Assessora alle Culture Rita Soccio  –  “Essere identificati come “Città che legge”, testimonia la qualità del lavoro che stiamo svolgendo per la promozione e la valorizzazione della lettura con progetti mirati come “Nati per Leggere e Nati per la musica”, “Libriamoci”, “Il maggio dei libri” servizi di audiolibri etc. Recanati è anche “Città che legge” grazie alla vivacità culturale da parte delle tante associazioni e delle scuole cittadine che mettono i libri e il nostro polo bibliotecario “A. Bonacci Brunamonti” al centro del loro percorso formativo. Anche nel periodo di lockdown la nostra biblioteca non si è mai fermata grazie al prestito digitale e alla piattaforma MLOL regionale che ha garantito la fruizione di centinaia di libri, riviste e quotidiani in modo gratuito. Inoltre questo riconoscimento ci viene assegnato il giorno dopo aver approvato l’ennesimo progetto per incentivare la lettura con la donazioni di libri da parte dei privati per le biblioteche scolastiche.”

La lettura è un valore riconosciuto da cui dipende la crescita intellettuale, sociale ed economica di una comunità e con la qualifica “Città che legge” il “Centro per il libro e la lettura”,  Istituto autonomo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche,  riconosce  e sostiene, attraverso la crescita socio-culturale delle comunità urbane,  la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

L’inserimento nell’elenco delle “Città che legge” consentirà al Comune di Recanati di partecipare ai bandi che il “Centro per il libro e la lettura” pubblicherà per attribuire contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli in considerazione delle sezioni indicate nell’avviso suddivise per numero di abitanti e fra le quali sono comprese quelle da 15.001 a 50.000 abitanti come Recanati.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet