Recanati: presentazione del libro di Claudio Uguccioni “Il purgatorio non è eterno”

Si svolgerà a Recanati, venerdì 8/10/2021 alle ore 18:00, presso l’Aula Magna del Comune di Recanati la presentazione del libro di Claudio Uguccioni “Il purgatorio non è eterno”. L’autore dialogherà con Nikla Cingolani del libro e della approfondita ricerca storica effettuata sugli Ustascia croati, portando anche dei documenti storici che attestano la presenza di diversi membri di questo movimento nel territorio marchigiano.
Sarà presente ed interverrà con intermezzi musicali anche Marco Poeta, musicista recanatese di fama sovranazionale e padre del fado italiano.

Per info claudio.uguccioni@libero.it

La storia.
Roma, 1995. Émile Martin, professore di storia medioevale nell’Università di Avignone, viene trovato morto nella sua stanza al Residence La Mimosa. Quella sera stessa un pirata della strada investe e uccide Remo Gentili, un addetto agli Archivi Vaticani sommerso dai debiti di gioco. Il vicecommissario Luigi Ranieri e il sostituto procuratore Elena Mariani si troveranno coinvolti in un’indagine serrata che li condurrà oltre le mura della Città del Vaticano, e li spingerà fino al di là dell’Adriatico, in quella terra, la Jugoslavia, ancora una volta dilaniata da una guerra sanguinaria. Gli indizi porteranno Ranieri e Mariani a inseguire le sorti di un documento della Segreteria di Stato Vaticana misteriosamente trafugato. Contro ogni aspettativa, gli inquirenti si troveranno a dover sondare i meandri oscuri del rapporto tra la Chiesa Cattolica e il regime fascista degli Ustascia croati durante la Seconda Guerra Mondiale, sbattendo contro un muro di omertà.
Roma, vent’anni dopo. Le vicende che avevano scosso la Capitale negli anni ’90 sono state pressoché dimenticate; soltanto il commissario Ranieri ne conserva intatta la memoria. E non si farà sfuggire l’occasione che il destino gli offre per riaprire il caso: indagherà fino a portare alla luce un’inquietante verità.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet