Recanati presenta Lunaria 2022

“Lunaria”, ideata e artisticamente curata da Musicultura, è la manifestazione che dopo venticinque anni di vita, oltre cento ospiti sul palco e tante serate memorabili di spettacolo è ormai parte costituiva del DNA di Recanati. Fin dalla prima edizione, tra il pubblico e la rassegna estiva di musica e parola nacque uno speciale rapporto di fiducia, che nel tempo si è consolidato, ampliandosi a flussi di spettatori che convergono ogni estate appositamente a Recanati da altre città e da fuori regione per vivere la magica atmosfera delle notti dei concerti in piazza Leopardi. L’attesa che aleggia intorno alle notizie che riguardano gli ospiti in cartellone della rassegna è stata oggi soddisfatta dal Sindaco di Recanati Antonio Bravi, dall’Assessora alle Culture Rita Soccio e dal Direttore artistico di Musicultura Ezio Nannipieri, che hanno svelato il programma dell’edizione 2022 di “Lunaria”.

“Lunaria è da sempre tra gli appuntamenti più attesi dell’estate recanatese  – ha dichiarato il Sindaco di Recanati Antonio Bravi –  un incontro immancabile con la musica e la parola d’autore nei luoghi simbolo di Recanati: nella Piazza Giacomo Leopardi e sul Colle dell’Infinito. Anche quest’anno siamo riusciti ad offrire ai nostri concittadini, visitatori e turisti un cartellone di importanti eventi di grande richiamo nazionale  che appassionano e uniscono i gusti di pubblici diversi in linea con la vocazione della città che promuove tutti i valori della bellezza e della qualità.

Tre gli appuntamenti artistici, due dei quali in piazza Giacomo Leopardi, l’altro all’Orto sul Colle dell’Infinito.

Apriranno le danze, il 16 luglio, i Subsonica, con un concerto che si annuncia d’impatto e denso di suggestioni. Seguirà il 22 luglio lo spettacolo Shadows: omaggio a Chet Bakerche vedrà insieme in scena, all’Orto sul Colle dell’Infinito, Fabrizio Bosso alla tromba, Julian Oliver Mazzariello al pianoforte e Massimo Popolizio – già nelle vesti di Monaldo nel film Il giovane favoloso di Mario Martone – come voce recitante. Si tornerà in piazza Leopardi per la data di chiusura, il 28 luglio, per godere la voce e le canzoni di Irene Grandi,accompagnata dalla sua band.

“Dopo il successo delle due giornate di Musicultura sempre nell’ambito della musica d’autore replichiamo con le date di Lunaria. – Ha affermato l’assessora alla Cultura del Comune di Recanati Rita Soccio – Musica e parola sono il binomio perfetto che rappresenta la nostra città e che in Lunaria esprime la sintesi migliore. Gli ospiti che avremo quest’anno a partire dalla prima serata con i Subsonica rappresentano quanto di meglio esprime oggi la musica italiana con quella trasversalità e creatività che da sempre ci distingue. Anche quest’anno non mancherà l’appuntamento sul Colle dell’Infinito, luogo evocativo e magico della cultura italiana.”

“Trovo particolarmente vario e intrigante Il mix di sound, canzoni e storie offerto da questa edizione di Lunaria.- Ha spiegato Ezio Nannipieri direttore artistico Musicultura –  Continuiamo ad operare nel solco di scelte artistiche che tengano conto delle attitudini culturali di una città come Recanati, per cucirle addosso un abito che è giusto sia confezionato su misura. Poter finalmente tornare alle capienze pre-pandemiche credo poi renderà quest’anno ancora più bello l’incontro con gli spettatori”. 

Lunaria ha il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano,“Da undici anni seguo Lunaria con grande entusiasmo nelle straordinarie location recanatesi – ha detto Sandrino Bertini Presidente della BCC Recanati e Colmurano –  E’ un dovere per la nostra banca investire sul territorio e continueremo a farlo con piacere anche nel futuro.”

I biglietti per assistere allo spettacolo dei Subsonica e all’omaggio a Chet Baker di Bosso-Mazzariello-Popolizio all’Orto sul Colle dell’Infinito sono disponibili su www.ciaotickets.com e su www.ticketone.it al costo speciale di 15 euro.  L’ingresso al concerto di Irene Grandi sarà libero.

Musicultura ringrazia l’Ufficio Cultura e l’Ufficio Tecnico del Comune di Recanati, il Comando della Polizia Municipale, l’Amat e la Protezione Civile: la loro disponibilità e le loro competenze sono apprezzate e fondamentali per la buona riuscita di Lunaria.

I TRE SPETTACOLI

16 luglio – SUBSONICA

Saranno tra i grandi, veri protagonisti dell’estate musicale all’aperto 2002.  “Atmosferico” è il nome del tour col quale i Subsonica hanno scelto di toccare un numero selezionato di location italiane e, tra queste, Recanati. A venti anni di distanza dall’uscita di “Amorematico”, i Subsonica  rimettono in gioco, in bilico tra giocosa celebrazione e spinta alla ricerca, quell’attitudine al groove ed alla identità di sound che li ha resi una delle più solide ed innovative realtà musicali italiane e che trasforma i loro live in un vorticoso rito danzante.

22 luglio -SHADOWS: OMAGGIO A CHET BAKER 

Fabrizio Bosso,tromba

Julian Oliver Mazzariello, pianoforte

Massimo Popolizio, voce recitante

Le memorie perdute è il titolo del diario di una vita scritto da Chet Baker, ritrovato dieci anni dopo la sua morte che Fabrizio BossoJulian Oliver Mazzariello e Massimo Popolizio interpretano e rileggono nello spettacolo Shadows: omaggio a Chet Baker. Le note di Baker saranno restituite dalla tromba di Fabrizio Bosso e le sue memorie dalla voce di Massimo Popolizio che racconta e commenta, con la sua voce straordinaria, il personaggio di Chet Baker anche attraverso altri scritti, in prosa e poesia da lui scelti. Lo spettacolo condurrà il pubblico in un mondo, ora oscuro ora lieve, così come fu la vita del grande trombettista di Yale ed evocherà il suo passaggio unico su questa terra.

28 luglio – Irene Grandi

Irene Grandi sarà la protagonista del concerto “IO in Blues” aperto al pubblico in Piazza Giacomo Leopardi.  Un grande live nel quale l’artista sarà accompagnata dai suoi musicisti di sempre: Saverio Lanza alla chitarra, Piero Spitilli al basso e Fabrizio Morganti alla batteria e da uno special guest, l’hammondista di fama internazionale Pippo Guarnera. Una scaletta di canzoni internazionali e italiane che spazia dagli anni ’60 fino agli anni ’90, di ispirazione blues, con canzoni del repertorio di Irene in un arrangiamento in chiave rock-blues. Un grande ritorno al blues per Irene Grandi, che negli anni della sua  formazione ha avuto un forte impatto, sia nel suo mondo musicale sia nella sua voce.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet