RECANATI: L’ Istituto Istruzione Superiore V. Bonifazi presenta “Arte e cultura per il benessere e la salute” il nuovo progetto formativo dell’indirizzo Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale

Nasce proprio sul colle dell’Infinito, nella sede dell’Istituto Istruzione Superiore V. Bonifazi di Recanati, la nuova caratterizzazione di studi su  Arte e cultura per il benessere e la salute dell’indirizzo scolastico Servizi per la Sanità e l’Assistenza. Una novità assoluta nel panorama dell’offerta formativa delle Marche e del Paese, nata dalla crescente richiesta di competenze culturali nel settore sanitario e sociale.

Un progetto scolastico in linea con gli obiettivi della Rete Welfare Culturale Marche ideata dall’ Assessorato alle Culture del Comune di Recanati.

“Siamo ben lieti di presentare oggi il nuovo progetto formativo scolastico  socio sanitario legato alla cultura dell’Istituto Bonifazi di Recanati.- Ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi  – Una caratterizzazione formativa  assolutamente innovativa in Italia, una nuova apertura verso il mondo del benessere che va a completare il lavoro sul welfare culturale iniziato a Recanati per la promozione  della co-progettazione tra il sistema della cultura e quello socio-sanitario. Ringrazio la scuola per la disponibilità e per il grande lavoro realizzato.”

Con la nuova caratterizzazione l’I.I.S. “V.Bonifazi” di Recanati, conferma la sua vocazione ad essere un Istituto attento alle richieste e alle esigenze professionali del territorio,  proponendo un’innovativa e valida offerta formativa per le nuove generazioni sia in termini di acquisizione di competenze che di sbocchi lavorativi.

Aprire a Recanati questo nuovo percorso scolastico su “Cultura e Benessere” rappresenta il coronamento di un progetto visionario che ci ha visti pionieri a livello nazionale. – Ha affermato l’Assessora alle Culture Rita Soccio  – Dopo essere riusciti a costituire una Rete Regionale sul Welfare Culturale con più di 40 soggetti ora abbiamo anche un corso di studi che integra le attività culturali con quelle socio-sanitario a dimostrazione di quanto la nostra idea sia stata lungimirante. Ringrazio per questo risultato la Direttrice Valentina Carbone e il Dirigente Claudio Bernacchia per aver dato seguito a questa idea innovativa che apre alle alunne e alunni del Bonifazi nuovi scenari lavoratori come richiesto anche dalle linee guida dell’Europa.”

Tra gli obiettivi del progetto – ha spiegato la Direttrice  la Prof  Valentina Carboni – la formazione di figure professionali con competenze tecnico-pratiche  necessarie alla valutazione del rischio nel campo della salute e ai miglioramenti degli stili di vita; la formazione di addetti alla prevenzione e al benessere in grado di progettare e realizzare interventi di “educazione sanitaria”, seguendo l’ottica della promozione della cultura come benessere; la comprensione dei benefici delle arti e della cultura nella relazione di cura e nei progetti di prevenzione e promozione della salute; la sostenibilità di progettualità ad alto impatto sociale”

Le medical humanities sono un ambito disciplinare in cui la medicina rafforza i propri rapporti con le scienze sociali e comportamentali come la sociologia, la psicologia, il diritto,l’ economia, la storia, l’antropologia culturale e può entrare in dialogo con la filosofia morale, la bioetica e la teologia morale, con gli apporti delle arti espressive come la letteratura, il teatro e le arti figurative.

Il percorso in Arte e Cultura per il Benessere e la Salute, grazie ad offerta disciplinare mirata a un potenziamento delle medical humanities offre ai partecipanti la possibilità di acquisire competenze trasversali che li rendono in grado di integrare le arti e la cultura nella relazione di cura e nei progetti di prevenzione e promozione della salute.

Il progetto formativo è indirizzato a soddisfare il crescente fabbisogno di competenze trasversali legate alla salute e alla cultura ed è caratterizzato da una notevole interdisciplinarietà.

Il percorso si caratterizza per una didattica interattiva, per una significativa integrazione tra lezioni d’aula, incontri con esperti e professionisti delle medical humanities, in stretta collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Recanati, promotore della rete per il welfare culturale nelle Marche e con i soggetti aderenti alla Rete.

Inoltre prevede lo svolgimento di case studies ed esercitazioni pratiche per consolidare e applicare correttamente i concetti spiegati e appresi.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet