“Raccontar Scrivendo” ottava edizione

Anche quest’anno torna l’atteso appuntamento con Raccontar Scrivendo, il concorso letterario nazionale promosso dall’associazione culturale “La casetta degli Artisti – Recanati”, nato per valorizzare il talento creativo e sviluppare il dialogo culturale con la poesia di Giacomo Leopardi. Il format, giunto all’ottava edizione, è stato presentato domenica mattina 28 gennaio nel foyer del Teatro Persiani.

Quest’anno le tematiche sono tratte da “Il Sabato del Villaggio”, uno tra gli idilli più celebri e i più significativi del Poeta.

Il bando è rivolto agli studenti delle scuole primarie, scuole secondarie di primo grado e scuole secondarie di secondo grado. Per offrire a chiunque la possibilità di affrontare la tematica, con la possibilità di confrontarsi anche con le arti visive, è prevista una sezione speciale “S” per le persone dai 6 ai 100 anni comprensiva di una sottosezione rivolta esclusivamente alle Scuole d’Infanzia.

Crisi del settimo anno? Sì” ha commentato Gabriele Magagnini, presidente dell’associazione “siamo entrati in crisi con i 7.000 lavori pervenuti lo scorso anno, ma questo dimostra che la formula è vincente”.

Un numero così elevato di partecipazioni sancisce il meritato successo di questa manifestazione che, pur con qualche difficoltà, prosegue con entusiasmo e nuovo slancio il cammino ideale iniziato nel 2011 con uno sguardo posto a valorizzare Recanati, dando una piccola mano all’economia locale grazie alle presenze degli autori durante la premiazione. Quest’anno si terrà il 19 maggio 2018 al Teatro Persiani e sarà prevista anche la visita guidata gratuita a Casa Leopardi ed ai luoghi storici leopardiani.

Ai partecipanti sarà consegnato come riconoscimento il diploma dell’Antica Bottega Amanuense di Màlleus scritto con gli storici caratteri calligrafici.

I lavori saranno selezionati da una giuria di esperti che valuteranno in base all’originalità dell’idea e la capacità interpretativa. “La bella scrittura non ci interessa” ha concluso Magagnini.

Molte sono le iniziative che hanno cercato di imitare il format, ma i “cloni” non hanno avuto la stessa fortuna perché se i numeri sono importanti, è la qualità della partecipazione e della ricerca che fa la differenza.

“Raccontar scrivendo” s’inserisce perfettamente nel percorso culturale promosso dall’amministrazione che mira ad eleggere Recanati a Città della Poesia classica e contemporanea. “Recanati ha una vocazione naturale per la cultura” ha affermato l’assessore alle culture e P. I. Rita Soccio “perché copre ogni ramo a 360°: dalla poesia con Leopardi alla musica con Gigli, dall’arte visiva con Lotto alla spiritualità con la Via Lauretana”.

Per il Sindaco Francesco Fiordomo il concorso è una ricchezza da sostenere affinché la poesia possa essere alla portata di tutti. Un esempio è Alessandro D’Avena che con il suo linguaggio particolarmente comunicativo descrive Giacomo Leopardi lontano dallo stereotipo del poeta infelice e sfortunato, conquistando gli adolescenti i quali riempiono i teatri per ascoltarlo.

Alla conferenza stampa sono intervenuti le insegnanti Giuditta Pierini, Anna Maio Romagnoli, Chiara Calamante, il presidente della BCC Sandrino Bertini, Giuseppe Casali della Pigini Group e Tecnostampa, la prof.ssa Alessandra Gattari titolare della cattedra di Lettere presso l’Istituto d’Istruzione superiore “Ricci” di Macerata e Giuseppe Carestia dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo N. Badaloni di Recanati

Da segnalare infine il logo creato da Matteo Magagnini che quest’anno vede un giovane Giacomo Leopardi in veste di Dj Jack-omo, mentre si destreggia nell’arte dello scratch.

TEMI

 

Ultime tre classi della scuola primaria: “Or la squilla dà segno della festa che viene…”

Cosa succede nella tua famiglia alla vigilia di una ricorrenza o festa importante? Racconta i preparativi e descrivi l’atmosfera che si crea in casa.

Studenti della Scuola secondaria di 1° grado: “…ed a quel suon diresti che il cor si riconforta”

A confortare il tuo cuore, dopo una settimana di scuola, sono gli amici, lo sport, l’ozio, la musica o altro? Racconta.

Studenti della Scuola secondaria di 2° grado: “…giorno chiaro, sereno, che precorre alla festa di tua vita. Godi fanciullo mio; stato soave, stagion lieta è cotesta”.

Racconta come vivi questo “stato soave”, nonostante le fragilità e le incertezze proprie di questa età; evidenzia i tuoi punti di forza, quelli che, ben saldi, ti faranno andare incontro consapevolmente al tuo futuro.

Il Bando completo  si può trovare sul sito www.lacasettadegliartisti.it

Clicca sulla barra per ascoltare la Conferenza Stampa

 

Anna Maio Romagnoli

Giuditta Pierini

Chiara Calamante

Alessandra Gattari

Sandrino Bertini

Giuseppe Casali

Giuseppe Carestia

 

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet