Omaggio a Rina Gigli

Mercoledì 30 agosto 2017 a Recanati nella cattedrale di san Flaviano, alle ore 21.15, si terrà un concerto di musica sacra a cura del Centro Internazionale di Studi per il Belcanto Italiano “B. e R. Gigli”. Il soprano Astrea Amaduzzi, accompagnata dal Maestro Mattia Peli, canterà la cavatina dall’Abigaille di Persiani, presentata per la prima volta in tempi moderni il 16 luglio scorso a Roma nella Basilica di Santa Teresa d’Avila.

Il concerto, oltre ad essere un omaggio all’autore dell’opera Giuseppe Persiani, vuole ricordare Rina Gigli, figlia di Beniamino, deceduta a Recanati il 22 agosto 2000, all’età di 84 anni.

Rina Gigli fu un soprano lirico che iniziò la carriera sulle orme del padre. Fin da bambina fu avviata agli studi lirico-musicali negli Stati Uniti e fu allieva prediletta della celebre maestra di canto Rosina Storchio. Debuttò nel 1943 al Teatro Regio di Parma nella ‘Traviata’ di Giuseppe Verdi al fianco del padre Beniamino. Nel corso della sua carriera fece tournee in tutto il mondo, interpretando specialmente opere di Puccini, Leoncavallo e Verdi. Molti i riconoscimenti ottenuti: nominata cavaliere della Repubblica del Portogallo, aveva ottenuto il premio Adele Ristori, il diploma della Croce rossa giapponese e nel 1998 l’allora presidente della Repubblica italiana, Oscar Luigi Scalfaro, l’aveva nominata Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica.

 

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet