Nuovo look per l’ex casa di riposo Ester Gigli

L’ex casa di riposo Ester Gigli sarà rimessa a nuovo nel 2018. A dichiararlo è il direttore dell’Area Vasta 3 Alessandro Maccioni dietro la richiesta del dott. Sergio Beccacece, invitato da alcuni esponenti recanatesi che difendono i diritti sanitari, all’incontro con la direzione avvenuto il 5 settembre scorso.

La denuncia dello stato di degrado dell’ex casa di riposo Ester Gigli, ora sede della direzione amministrativa, era partita qualche tempo prima sempre da Beccacece il quale organizzò per la stampa locale un minitour in cui segnalava alcune mancanze da parte del comune e dell’Asur (Leggi articolo).

Dal 1938, anno della fondazione per volere di Beniamino Gigli, non è mai stata eseguita una manutenzione ed il degrado è evidente sulla facciata, dove il nome è illeggibile, dove sono presenti muffe e l’intonaco in alcune parti screpola. Nel 2018 ci saranno alcuni spostamenti di servizi. Alcuni traslocheranno, altri arriveranno e questa sarà l’occasione per ripulire lo stabile.

Sull’ipotesi di creare un parcheggio per l’ospedale, utilizzando una parte della proprietà del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, vicina al vecchio laboratorio analisi, Maccioni risponde che non è d’accordo poiché è una proprietà che non riguarda l’Asur.

Clicca sulla barra e ascolta

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet