Nota di Francesco Fiordomo

Grazie! Grazie per il sostegno sincero e affettuoso di tanti recanatesi e dei non recanatesi, perchè per la prima volta ho sperimentato la stima fuori Recanati. Grazie a tutti! Di cuore. A chi mi ha dato una pacca sulla spalla e mi ha detto “dai France’, sei il nostro sindaco, hai fatto tanto per Recanati e ti vogliamo bene”. 

Grazie a chi mi ha dato la preferenza, grazie a chi voleva votarmi ma si è sbagliato. Molti purtroppo: a Recanati sono stati quasi 200, in termini di percentuale saremmo arrivati al 22%. La lista “Area Riformista” dove ero candidato è la prima a Recanati, come era avvenuto un anno fa alle amministrative con “Vivere Recanati Fiordomo” che aveva ceduto per qualche voto solo alla Lega – Salvini . Un consenso importante, che mi riempie di gioia e che ripaga il sottoscritto ed il gruppo che mi sostiene. Un gruppo meraviglioso, animato da passione, rispetto e spirito volontaristico. Questo grande consenso lo abbiamo costruito sul lavoro svolto per far crescere Recanati, sulla trasparenza e sulla linearità dei comportamenti, su scelte coraggiose, sui “no” detti a certi soggetti che era ed è meglio tenere alla larga (soggetti che poi si vendicano, accecati dall’odio e dalla gelosia). Fatti, concretezza, non chiacchiere e giochetti. E’ il nostro modo di agire.

Siamo contro i giochetti, la lontananza dalle persone e gli errori amministrativi che hanno condannato il centrosinistra ad un tracollo clamoroso. Non è solo il vento di destra che soffia forte, non raccontate frottole. 

Chi si aspettava che i responsabili appendessero subito le scarpette al chiodo per manifesta incapacità ed omicidio politico doloso resterà deluso ancora una volta. 

Adesso donne e uomini di buona volontà devono provare a ricostruire. 

Per chi ama la buona politica ed il fare, è tempo di scavare tra le macerie lasciate da dirigenti inadeguati e opportunisti e ricostruire i democratici e progressisti. Conoscendomi…. passione ed impegno continueranno ad alimentare la mia ricerca del bene comune. A testa alta, sempre coerente, disobbediente quando serve, capace di dire no e di non ricercare demagogia e facile consenso. 

P.S. Oltre a 1556 recanatesi (ed i quasi 200 che volevano votarmi ma non lo hanno fatto correttamente, peccato) ringrazio i 689 non recanatesi che mi hanno sostenuto per complessivi 2245 voti nel collegio. In particolare un grande abbraccio agli amici di Porto Recanati (137 preferenze ed anche in questo caso diversi errori). Una legge elettorale cervellotica ed in certi aspetti incomprensibile ha privato “Area Riformista” del seggio che nel gioco dei resti e dei ripescaggi non avrebbe premiato Macerata ma è caduto su Ascoli nonostante la percentuale inferiore. Caduto ad Ascoli ma subito attribuito al candidato Mangialardi. 

Mah.. il centrosinistra si è complicato la vita anche sulla legge elettorale. Temo volutamente.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet