NON CE L’HAI NEANCHE TU IL MANICO

Immagine di copertina: Renato Guttuso, Autoritratto, 1936

NON CE L’HAI NEANCHE TU IL MANICO

di Simone Sagripanti

non ce l’hai neanche tu il manico
che scrivi solo irto e sghembo
e di profluvio e sinestesia
la tua etimologia
non viene a bere con me non hai sentito la nota lontana
eppure i miei occhi erano grandissimi
e sulla mia pelle suonavano violini
mi sto facendo del male sì
il mio esplodere ti annoia
guardi stanco e metti una croce
perchè sono il topo sotto il sole
tranquillo non ti mordo
lo ricordo anche io qualche libro fra i numeri
mi dicono dormi sussurrano dormi
io ho la mia madonna
che mi fa a pezzettini nella stanza
scrivici una poesia per me
ma che si sappia in giro
sennò ti cancellerò per sempre
anche se ne sai più di me
non sai niente di me
svegliami quando hai finito
abbiamo la stessa notte da attraversare

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet