Niccolò Fabi incanta il cuore di Lunaria

“Non è la priva volta che suono in questa piazza è un privilegio ed un onore e per fortuna il sommo Poeta è sempre di spalle, il fatto di non vedere il suo sguardo mi permette di avventurarmi in sentieri poetici senza troppo imbarazzo..”

Così Niccolò Fabi ha salutato il pubblico di Lunaria, rivolgendosi alla statua di Giacomo Leopardi, al centro della celebre piazza del Comune di Recanati.

Lunaria, la rassegna estiva di Musicultura, promossa da Comune di Recanati, nel suo terzo appuntamento ha offerto la raffinata musica di Niccolò Fabi in trio accompagnato dai bravissimi Roberto Angelini e Pier Cortese, compagni di viaggio da tanti anni e anche coproduttori del suo ultimo disco Tradizione e Tradimento.

Niccolò Fabi, uno dei cantautori italiani più sensibili e attenti alla parola, ha trasportato il pubblico in un viaggio intimo ed emotivo tra le note delle sue canzoni più famose in un grande e intenso live, ha offerto vere e proprie perle di cantautorato tra cui: Filosofia Agricola, Una somma di piccole cose, E’ non è, A prescindere da me, Amori con le ali, Ostinatamente ed il commovente bellissimo brano dedicato alla sua piccola Lulù Ecco.

E ancora, in un turbinio di emozioni tra sonorità profonde, l’ inno a vivere con più leggerezza la vita, cantata con il pubblico, Vento d’estate e l’emozionante e terapeutica Costruire, l’esaltazione di tutto ciò che passa tra un inizio intraprendente e il finale decisivo.

“E’ importante per noi artisti riuscire a scegliere il repertorio giusto per lo stato d’animo attuale– ha detto Niccolò Fabi – in questa estate cosi strana e inaspettata, io non sono stato né tra quelli che hanno voluto dimostrare la propria forza nella ripartenza e ne tra coloro che si sono rinchiusi in casa ad aspettare il sereno, ho cercato di approfittare delle difficolta che ci poneva la vita e trasformarle in occasioni per vivere insieme a voi, in totale libertà, queste canzoni.”

E poi ancora tanto live, in un crescendo di atmosfere suggestive e senza tempo, scandite dalle note dei brani Una mano sugli occhi, Io sono l’altro, Una buona idea; Niccolò Fabi ha chiuso l’esibizione tra l’entusiasmo del pubblico con la godibile e bellissima Il negozio di antiquariato.

Tra i bis, richiesti a gran voce dai presenti, Facciamo finta e Lasciarsi un giorno a Roma. Nel gran finale il pubblico emozionato ha tributato al cantautore romano una lunga standing ovation .

Lunaria si concluderà il prossimo 5 agosto nella suggestiva cornice dell’Orto sul Colle dell’Infinito, con l’atteso appuntamento con Mario Tozzi ed Enzo Favata in Mediterraneo: le origini del mito.

Per info e aggiornamenti su Lunaria 2020: www.musicultura.it; 071 7574320.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet