L’America d’oro di Cattelan entrerà nella Casa Bianca?

In questa puntata:

  • Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, avrebbe richiesto nei giorni scorsi un quadro al Guggenheim Museum di New York: il “Paesaggio con la neve” di Vincent Van Gogh, dipinto nel 1888 durante un soggiorno dell’artista ad Arles, in Francia. Nancy Spector, la curatrice del museo, avrebbe rifiutato la richiesta avanzata a nome del presidente da Donna Hayashi Smith, responsabile dell’ufficio del curatore della Casa Bianca. Il quadro, apparentemente, è troppo fragile per essere spostato. La Spector ha offerto, al posto del Van Gogh, un’altra opera, “America”, il water in oro da 18 carati perfettamente funzionante dell’artista italiano Maurizio Cattelan, con tanto di istruzioni per l’installazione. “Un’appuntita satira mirata all’eccesso di ricchezza in questo paese”. Ancora essuna risposta dalla Casa Bianca.
  • La fascia alta del mercato dell’arte nel 2017 è cresciuta a ritmi sostenuti, come dimostrano i risultati delle tre grandi case d’aste internazionali, Christie’s, Sotheby’s e Phillips, messi a confronto dall’istituto di ricerca inglese ArtTactic. In totale il valore delle vendite delle tre case d’aste è arrivato a 11,21 miliardi di dollari, il 25% in più sul 2016.
  • Il rapporto Tefaf (The European Fine Art Foundation) va in “pensione”. A lungo considerato il punto di riferimento per quantificare i dati del mercato dell’arte, dopo 18 anni, la fiera d’arte olandese ha annunciato che non intende più pubblicare il rapporto annuale cosi come era stato concepito per concentrarsi su una pubblicazione diversa che avrà come focus una serie di rapporti analitici su temi inerenti al mercato dell’arte.
  • Paddle8 introdurrà vendite e aste online basate su blockchain, ovvero un database che registra tutte le transazioni tra due parti in modo efficiente, verificabile e permanente e che è componente principale della valuta digitale bitcoin dove funge da registro pubblico per tutte le transazioni. Molti esperti temono il rischio che le aste d’arte si possano trasformare ancora di più in un terreno fertile per il riciclaggio di denaro sporco.

Clicca sulla barra e ascolta

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet