“La realtà e la magia”, omaggio a Tino Stefanoni

La Galleria Robilant+Voena presenta a Milano una mostra antologica dedicata a Tino Stefanoni. La realtà e la magia, a cura di Elena Pontiggia, sarà visitabile dal 22 marzo al 27 aprile nello spazio della galleria.

La mostra è un meritato tributo al maestro lecchese che, nella sua lunga carriera artistica, ha saputo coniugare la razionalità, dovuta alla sua formazione culturale di architetto, con la classicità della tradizione pittorica che da Beato Angelico arriva a De Chirico e Carrà, sviluppando linguaggi diversi legati dalla metafisica, il vero unico comune denominatore che ha conferito uniformità al suo lavoro.

Nell’ambito della mostra, venerdì 13 aprile alle ore 18, sarà presentato il Catalogo ragionato, edito da Allemandi e pubblicato poco prima della sua scomparsa, con gli interventi di Elena Pontiggia, Ornella Mignone, Valerio Dehò.

Il volume vuole essere un ulteriore omaggio all’artista e un riconoscimento della sua lunga e articolata carriera.
L’opera editoriale dedicata a Tino Stefanoni raccoglie un repertorio della sua produzione artistica dal 1965 al 2016. Il catalogo è suddiviso per capitoli che prendono avvio con il ciclo Riflessi (1965/1968) fino a quello dei Senza titolo (1984/2016), per chiudere con le Sculture. Il volume contiene testi inediti di Valerio Dehò, Elena Pontiggia e un saggio di Arturo Schwarz. Il regesto è a cura di Ornella Mignone, mentre la curiosa biografia per immagini è stata realizzata dall’artista.

La Galleria Robilant+Voena, nota nel panorama artistico internazionale soprattutto per la specializzazione nella pittura antica, da tempo sta riscoprendo e valorizzando, con numerose esposizioni e cataloghi, artisti che hanno sviluppato il loro percorso pittorico negli anni Sessanta e Settanta, come, ad esempio, Bonalumi, Scheggi, Colombo, Sarri e oggi Stefanoni.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet