La Mostra – Il Progetto

Copertina libro-catalogo

Copertina libro-catalogo

Dunque, la questione morale non è e non è mai stata, si deve mangiare o non si deve mangiare, mangiare questo e non quello, il vivente o il non vivente, l’uomo o l’animale ma poiché si deve pur mangiare e che sia bene, e che sia buono, e che non ci sia altra definizione del bene, come si deve mangiare bene?” (Jaques Derrida)

“Bisogna ben mangiare” “Bisogna mangiare bene” “Bisogna mangiare il Bene”.

Da questa riflessione tratta da Il faut bien manger. O il calcolo del soggetto di Jacques Derrida, nasce il progetto Mangiare (IL) Bene, la mostra d’arte contemporanea a cura di Nikla Cingolani, e il libro-catalogo pubblicato da Artificio Edizioni (www.artificio.org) di Capponi Editore (AP). La mostra, organizzata dall’associazione culturale Infinito Spazio – ISgallery in collaborazione con la Galleria Marconi (http://galleriamarconi.it/) e MCDA attraverso le opere di Federica Amichetti, Karin Andersen, Attinia, Luca Bidoli, Daniele Camaioni, Angelo Colangelo, Giulia Corradetti, Peter De Boer, Armando Fanelli, Pierfrancesco Gava, Carla Mattii, Sabrina Muzi, intende analizzare il rapporto psicologico, politico e sociale che si ha con il cibo, mettendone in luce il lato materiale e simbolico. I testi critici sono affiancati a quelli di Paolo Brunelli maestro chocolatier, Gabriele Capannelli titolare di “Bontà delle Marche”, la dott.ssa Giuliana Capannelli psicoanalista del Centro Heta – Fida Ancona, il sommelier professionista Settimio Cingolani, lo scienziato Fabrizio Fasano, l’oncologo Cesare Gridelli, l’antropologa Alessandra Guigoni, lo psichiatra psicoanalista Leonardo Mendolicchio, il giornalista Claudio MolloFabiola Ruggiero titolare di “Cose di Tè”, la dott.ssa Cristiana Santini, la dott.ssa Cinzia Scaffidi, il tenore Pietro Ballo, e infine le interviste al prof. Nicola Perullo e allo Chef Moreno Cedroni. Tutti loro sono stati invitati a commentare le opere e rispondere alle affermazioni derridiane. Il risultato è un libro dove autori e artisti sono gli ingredienti del Mangiare (il) Bene. logo-marche-expo

Il progetto è stato scelto dalla Regione Marche per Expo Milano,

ed è stato esibito il 30 luglio 2015 presso lo Showroom Elica-Fuori Expo di Via Pontaccio 8 in Zona Brera, fino al 1 agosto 2015: http://fuoriexpomarche.elica.com/schedule/mangiare-il-bene/ Il libro è stato presentato durante la serata inaugurale con l’intervento della Dott.ssa Cristiana Santini, psicoanalista della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi e referente Heta a Fano. Il progetto è stato presentato il 19 ottobre 2015 all’Auditorium di Palazzo Italia – EXPO Milano 2015 al convegno CIBO E UMANITA’: mangiare (il) Bene, organizzato dal Dr. Leonardo Mendolicchio, direttore del centro per la cura e i disturbi del comportamento alimentare Villa Miralago (VA). Dal 24 ottobre all’8 novembre 2015 in collaborazione con l’Associazione Heta – Fida Ancona, è stato presentato ad Ancona nell’ambito del Festival Cinematica presso la Mole Vanvitelliana di Ancona.

La mostra Mangiare (il) Bene

Il cibo è un bene comune che riveste un ruolo di primaria importanza nella nostra vita quotidiana come fonte di nutrimento, strumento di aggregazione sociale e di piacere, protagonista di pratiche rituali, indicatore di ogni stile di vita. Per questo l’Arte diventa strumento ideale per veicolare ogni attributo di valore riconosciuto a livello universale.

Il libro-catalogo Mangiare (il) Bene

La finalità educativa di questo lavoro risiede nei contributi scritti da diversi autori ed esperti nel settore dell’alimentazione in tutti i suoi aspetti, legati ad opere d’arte di artisti qualificati. Perciò come libro è motivo di riflessioni e dibattiti, come catalogo
favorisce l’approccio all’arte contemporanea.

DVD Buoni come il pane – Piccoli Principi Cinematici

Quando si parla di “gusto” non s’intende solo la sensibilità del palato ma anche la funzione sensoriale per indicare la sensibilità del buono e del bello. Nell’ambito del festival Cinematica – Arte in movimento sono stati organizzati dei laboratori di “pasta di pane” con la partecipazione degli alunni della Scuola Primaria Faini di Ancona. I bambini sono stati introdotti a percorsi artistici e di elaborazione della storia del Piccolo Principe di cui hanno ripercorso le tappe della scoperta e dell’invenzione del nuovo. Il risultato è un DVD la cui finalità è la distribuzione a scopo di beneficenza. principino

Proiezione del film alla Mole Vanvitelliana – Cinematica 2015