IL SUONO DELLA PAROLA VI Edizione in digitale

Venerdì 11 dicembre, alle 18.30 IL SUONO DELLA PAROLA apre con un omaggio al grande Gianni Rodari, nell’anniversario dei 100 anni dalla nascita, con le parole della Filastrocca Canterina letta dai piccoli interpreti Cecilia, Gabriele, Giulia, Livia, Lorenzo e Viola. A seguire la musica de Le Voci del 48,il Coro di voci bianche della Pietà de’ Turchinidiretto dal Maestro Salvatore Murru che intonerà Viva la Primavera da Il Secondo libro delle filastrocche (musica di Salvatore Murru, al pianoforte Massimo Tomei).

Si prosegue con la rubrica Note e Contrappunti con le letture di: Simonetta Agnello Hornby,autrice di Piano Nobile appena pubblicato da Feltrinelli, che ci porta nella Palermo del 1942 fra la guerra e la fine del fascismo, ma dove non manca lo spazio per la musica, il canto e l’arte. Ad accompagnarci nella visione ci saranno poi le parole del compositore Nicola Campogrande che con il suolibro Capire la musica classica ragionando da compositori(Ponte alle Grazie, 2020) guiderà alla scoperta della musica romantica, e ancora il racconto della violoncellista Alice Cappagli, che leggerà alcune pagine del suo ultimo libro Ricordati di Bach(Einaudi, 2020). A concludere questo primo appuntamento con le letture d’autore sarà Alberto Rollo, che darà voce al protagonista del suo ultimo poemetto L’ultimo turno di guardia (Manni, 2020).

Alle 19.30, al primo appuntamento della rubrica Arte e Artisti Viaggio attraverso l’arte, la musica e le parole, il direttore d’orchestra Beatrice Venezi intervistata da Lorenzo Pavolini ci parlerà del suo ultimo libro Le sorelle di Mozart. Storie di interpreti dimenticate, compositrici geniali e musiciste ribelli (Utet, 2020) che narra della vita e della storia di donne uniche, musiciste geniali, compositrici innovative, interpreti sublimi spesso dimenticate dalla storiografia ufficiale. Un viaggio nella musica, attraverso le storie di donne: da Ildegarda, monaca geniale che usava il canto per comunicare con Dio, a quella delle grandi compositrici del Barocco ritratte dai Gentileschi, o alla sorella di Mozart, fino ad arrivare alle musiciste ribelli del secolo scorso e dei nostri giorni come Maria Callas, Nadia Boulanger, Martha Argerich, Björk, donne che, nonostante le difficoltà, hanno forzato i confini dello spazio che gli veniva concesso nel mondo della musica, combattendo per se stesse e per le generazioni future.

Sabato 12 dicembre

Sabato 12 dicembre alle 18.30 a Note e Contrappunti le letture di: Roberto Andò con il suo ultimo libro Il bambino nascosto (La nave di Teseo, 2020) dove le storie di un maestro di pianoforte e di un bambino si intrecciano in una Napoli ritrosa e segreta. Si prosegue con la lettura di Simonetta Fiori, che condurrà il pubblico nella storia del rapporto intenso tra Nuria Schönberg e Luigi Nono raccontata nel capitolo Resta la musica ma mi mancano i tuoi occhi del suo ultimo libro La Testa e il cuore (Guanda, 2020). Ancoraconil filologo e saggista Luigi Spina ci immergeremo nel suo ultimo libro Orecchio, appunti per un ascolto assoluto (Fefè, 2019) per ripercorrere l’importanza dell’ascolto attraverso il mito, i sogni, il silenzio. Con la scrittrice e giornalista Agnese Palumbo scopriremo la Napoli del seicento attraverso la lettura di alcune pagine del suo ultimo libro Di sangue e di altre cure (Edizioni San Gennaro, 2020), avvincente racconto del mistero di Caravaggio al Rione Sanità che si apre sui versi del madrigale “Luci serene e chiare” di Carlo Gesualdo da Venosa. Si passerà poi alla musica italiana con Ranieri Polese che leggerà pagine del suo ultimo libro Tu chiamale, se vuoi… Citazioni, echi, lasciti letterari nelle canzoni italiane (Archinto, 2019), un viaggio attraverso l’italiano cantabile dai primi decenni del Novecento a oggi, dove esempi dei classici della tradizione letteraria come Dante, Petrarca e Leopardi si confermano riferimento continuo delle canzoni di autori che vanno da Gino Paoli a Vecchioni, da Don Backy a Battiato.

Alle 19.30, lo scrittore e storico dell’arte Stefano Zuffi, in conversazione con Francesca Amirante, ci condurrà alla scoperta del suo ultimo libro Eterni ragazzi, Raffaello e Mozartappena pubblicato da Enrico Damiani Editore (ottobre 2020) in cui il talento dei due giovani ed eterni maestri dialoga attraverso i secoli in un arioso intreccio di canto e controcanto, lasciando affiorare dalla storia la loro classicità.

Domenica 13 dicembre

Domenica 13 dicembre alle 18.30 sarà la giornalista, scrittrice e conduttrice Daria Bignardi ad aprire la rubrica Note e Contrappunti con la lettura di alcune pagine del suo ultimo libro Oggi faccio azzurro appena pubblicato da Mondadori, in cui racconta la storia di Galla, una donna che ha perso l’amore e che cerca conforto nel canto e nell’arte.

Si prosegue con le parole delpianista iraniano Ramin Bahrami attraverso i suoi ultimi libri Beethoven. Il ribelle e Mozart. Il genio sempre giovane, entrambi pubblicati da La nave di Teseo (2019); Federico Vacalebre dedicherà alla rassegna alcune pagine di Carosone 100, l’autobiografia da lui curata e aggiornata a 100 anni dalla nascita del maestro che rinnovò la canzone napoletana e italiana nel mondo. A chiudere l’appuntamento con le letture d’autore sarà Viola Ardone che leggerà alcune pagine del suo libro Il treno dei bambini (Einaudi, 2019), la storia del piccolo Amerigo che nel dramma, tra separazioni, sofferenza e amore, scopre la bellezza della musica.

Alle ore 19.30 lo scrittore statunitense Dan Brown sarà il protagonista dell’ultimo appuntamento della sesta edizione de IL SUONO DELLA PAROLA e introdurrà il World Premiere Concert La Sinfonia degli animali, tratto dal suo ultimo libro pubblicato in Italia da Rizzoli. Con la sua voce e la sua musica, IL SUONO DELLA PAROLA 2020 celebrerà la natura e la vita attraverso suoni e parole dedicate ai bambini, speranza del nostro futuro.

Follow us
il Suono della Parola/Facebook
facebook.com/ilsuonodellaparola/
Sito web Pietà de’ Turchini
www.turchini.it/live

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet