“IL CIRCOLO IN MOSTRA”

Il Circolo venne costituito negli anni ’60 ad opera di personaggi di cultura dell’epoca. Inizialmente si componeva di pochi membri, i quali vantavano una seria preparazione ed una profonda e sana passione per il collezionismo.

Il primo Presidente del Circolo, fu un personaggio molto importante per la Città di Recanati,  Armando Bettini, stimato medico e studioso di storia locale.

Successore al Bettini fu Norberto Pauri, che ricoprì la carica di Presidente fino al 1997 e che condivise la sua passione con illustri personaggi come l’artista Cesare Peruzzi.

Dal 1997 sotto la presidenza dell’anconetano Angelo Bellelli, il Circolo ha intrapreso un’intensa attività di collaborazione con enti pubblici, scuole ed associazioni di volontariato. Nel 2000, proprio in virtù della suddetta attività rivolta alle Istituzioni Scolastiche, la Letteratura e la Pittura, il Bellelli si fece promotore del cambio del logo e della denominazione dell’Associazione che assunse il titolo di “Circolo Culturale Filatelico e Numismatico Recanatese”.

L’attuale Presidente del Circolo, in carica dal 05 ottobre 2008, è Mauro Filipponi.

Il Circolo in questi anni ha portato avanti innumerevoli iniziative curando l’allestimento di mostre di notevole interesse artistico e culturale, mettendo in evidenza e valorizzando personaggi recanatesi e non che si sono succeduti nel tempo; spunti di attività sono state anche le varie celebrazioni e ricorrenze importanti avvenute negli anni.

Fra le diverse attività dello stesso, ricordiamo anche gli annulli filatelici, le importanti iniziative relative alla numismatica nonché, come già ricordato, l’impegno e la collaborazione con le scuole recanatesi.

Questa Esposizione, ricca di documenti, manifesti, cartoline, monete, libri ed altro, darà la possibilità al visitatore di ripercorrere negli anni, parte della vivissima attività culturale della nostra Cittadina.

Dal 30 novembre al 20 dicembre, Chiesa San Vito, Recanati

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet