I dieci anni di “Raccontar scrivendo”. Oggi le premiazioni

Si è svolta questa mattina nell’Aula Magna del Comune di Recanati le premiazioni agli alunni e alunne delle scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado per il concorso letterario nazionale Raccontar Scrivendo. Il premio, promosso dall’associazione culturale “La casetta degli Artisti – Recanati” e dal suo presidente Gabriele Magagnini, è nato per valorizzare il talento creativo e sviluppare il dialogo culturale con la poesia di Giacomo Leopardi. (Articolo correlato)

Il Sindaco Antonio Bravi ha parlato di un anno particolare, tuttavia anche con tutte le difficoltà dovute alla pandemia, è stata garantita una stagione estiva con tutte le iniziative degli altri anni e la risposta da parte del pubblico è stata molto positiva. “Trovarsi quest’anno nel palazzo Comunale invece che nel Teatro Persiani non è una situazione penalizzante – ha detto – Anzi è molto prestigioso trovarsi qui nell’Aula Magna, inaugurata da Giosuè Carducci nel 1898, anno del 1° Centenario della Nascita di Giacomo Leopardi.” Il presidente della banca BCC filiale Recanati Sandrino Bertini ha invitato a ripensare all’attuale società e creare un nuovo modello di organizzazione post Covid poichè il virus ha acceso un faro su un tema fondamentale come l’ambiente: “Noi non siamo padroni della terra, ma ospiti e il Covid c’è lo ha ricordato. Auspico una società basata sull’equilibrio e sul rispetto per l’ambiente. La cultura in questo aiuta moltissimo, ecco perchè questa iniziativa è di straordinaria importanza vitale.” Totalmente d’accordo l’assessora alle culture Rita Soccio: “Con il Progetto La Cultura che cura vogliamo dimostrare e sperimentare qui a Recanati, precisamente sul Colle dell’Infinito, che chi svolge un’attività culturale allunga il tempo della propria vita di 15 anni. È scientificamente provato che la cultura cura e spero che nel futuro il medico possa prescrivere una visita al museo al posto di un farmaco“. Purtoppo la partecipazione della sezione estera non è avvenuta. “I tempi ci hanno punito per la chiusura delle scuole e così le classi all’estero non hanno potuto partecipare” ha affermato Anna Poeti dirigente della Scuola Dante Alighieri Campus Infinito.

Tra gli intervenuti Matteo Marinelli dell’azienda Algam Eko e Paolo Magagnini (nella foto a destra), nei panni del Poeta, ormai identificato come Giacomo Leopardi con la lettura de “Il passero solitario”, da cui sono stati tratti i temi di quest’anno.

Durante l’incontro è stato ricordato il conte Vanni Leopardi e le sue partecipazioni alle premiazione destando stupore tra il pubblico.

Il concorso ambisce a diventare internazionale e, col tempo, ha acquistato sempre più importanza per il livello qualitativo dei testi che subiscono una selezione molto severa da parte della commissione formata da insegnanti qualificate. Una di esse Anna Maio Romagnoli, ha precisato come sia abbastanza difficile mantenere alto il livello del concorso: “Noi cerchiamo e premiamo elaborati in cui gli alunni e le alunne parlano di sè, del proprio vissuto e del loro futuro. I vincitori sono i più bravi d’Italia per questo è opportuno che nel curriculum personale rimanga traccia come crediti formativi“.

Quest’anno oltre al diploma creato dal maestro amanuense Malleus, anche una ceramica del maestro Vanni Gurini, vista l’antica tradizione della ceramica recanatese.

I nomi dei vincitori della decima edizione di “Raccontar … Scrivendo” li potete leggere cliccando qui

Nikla Cingolani

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet