I 30 anni dell’UNIPER

Per i sui 30 anni di attività l’UNIPER (Università d’Istruzione Permanente “Don Giovanni Simonetti”) ha adottato un nuovo look con grafica rinnovata e nuovi corsi sempre più accattivanti. Inoltre sono state attivate relazioni con associazioni cittadine, enti, Istituti storici e Atenei dai quali giungono proposte di collaborazione gratuita riuscendo così ad organizzare eventi di grande interesse per tutti i cittadini e non solo per gli iscritti.

La presentazione del nuovo Anno Accademico 2017/2018, a cura della Prof.ssa Aurora Mogetta rettore dell’UNIPER, si è svolta ieri pomeriggio nella sede ACLI di Castelnuovo per l’anteprima del corso “Storie e personaggi recanatesi” del dott. Sergio Beccacece. Mogetta ha ricordato che tale università è un’associazione no profit; i docenti non sono retribuiti e il compenso richiesto agli iscritti di 25 euro annue comprende l’iscrizione a tre corsi a scelta tra i cinque gruppi: Cultura generale, Lingue straniere, Laboratori, Benessere psicofisico, Informatica. Tra le nuove materie il corso “L’ABC dell’olio” con la docente Laura Fuselli, per avvicinarsi al food e alla qualità dei cibi, e quello di “Latino? Facile!” della prof.ssa Lidia Massari che con 12 lezioni si avrà la possibilità di tradurre piccoli brani di autori classici.

Per l’inaugurazione dell’Anno Accademico bisogna aspettare Sabato 28 ottobre alle ore 17 presso il Centro Mondiale della Poesia con la prolusione della prof.ssa Angela Montironi, docente di Storia dell’Arte Moderna dell’Università di Macerata, con il tema “Edward Hopper: tempo, luogo e memoria.” Si legge sul deplian di presentazione: “Hopper è considerato il maggiore esponente del realismo americano del XX secolo. L’innovazione e la poesia di Hopper stanno nella capacità di dare vita a immagini indimenticabili di posti anonimi, dove prevale il senso di solitudine. La parte musicale sarà svolta dallo “Spring Trio” con il recanatese Francesco Savoretti alle percussioni (Tamburi a cornice), Angelo Casagrande al violoncello, Monica Micheli all’arpa classica. Il loro genere musicale appartiene alla categoria “Contemporary World Music” e il Sound morbido che scaturisce dalla commistione dei due strumenti classici si fonde, scandito dalle ritmiche propulsive delle percussioni, in un tessuto sonoro suggestivo e coinvolgente.”

Con il motto

“il futuro del sapere è l’educazione permanente”

l’UNIPER si propone come polo culturale mettendo a disposizione l’accesso a tutte le fasce di età.

All’incontro, organizzato dal dott. Sergio Beccacece, hanno partecipato Carmela Magri, Pierluca Trucchia, Massimo Castagnari e i musicisti Andrea Palanga alla fisarmonica e Massimo Marconi all’organetto.

 Nikla Cingolani

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet