Gucci accusato di razzismo ritira il Balaklava con le labbra rosse

Lo Scontroso |  Anche Gucci, dopo Prada e Dolce e Gabbana, è stata accusata di razzismo e ha ritirato dal commercio il Balaklava, dolcevita nero con labbra rosse considerato “razzista”.

Molti hanno paragonato il capo a una golliwog, bambola con esagerati tratti africani di moda in Gran Bretagna all’inizio del Novecento, creata da Florence Kate Upton. Molto popolare in Europoa, divenne oggetto da collezione ma anche di animati dibattiti perché vi era chi sosteneva che doveva essere ritirata perché simbolo di un atteggiamento razzista del passato.

Nonostante non abbia sollevato grandi polemiche sui social media – c’è chi si è schierato a fianco dello stilista Alessandro Michele – il marchio ha ritirato il maglione poche ore dopo la comparsa del primo post critico. Nel comunicato di Gucci si legge: “Ci scusiamo profondamente per le offese causate dal maglione passamontagna. Confermiamo che il capo è stato ritirato dal nostro store online e dai negozi fisici”.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet