Grande partecipazione per la “Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza”

La giornata iniziata al mattino con le scuole primarie cittadine si è poi spostata nel pomeriggio nel polo bibliotecario “A. Brunacci Brunamonti”. Grande soddisfazione viene espressa dall’Assessore alle Culture e Pubblica Istruzione Rita Soccio che commenta – “Sono stati più di 600 le bambine e i bambini che hanno partecipato a questa giornata di gioco educativo. Noi come Amministrazione, siamo convinti che usare parole come grazie, per favore, prego e scusa è una pratica che rende migliori tutti e per questo la “gentilezza” si dovrebbe festeggiare ogni giorno. Un insegnante che sorride in classe, contribuisce a creare un clima più sereno con gli alunni, sorridere sul luogo di lavoro tra colleghi consentirebbe un approccio più costruttivo all’attività lavorativa, sorridere in un gioco o durante una pratica sportiva favorisce il saper accettare il risultato qualunque esso sia, sorridere a casa consente alle bambine e ai bambini di crescere più sereni. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita di questo grande evento in particolare le Scuole Primarie “Carlo Urbani”, “Le Grazie”, “Lorenzo Lotto” e “San Vito” e le instancabili collaboratrici della Biblioteca e Mediateca”. Il programma della giornata è stato variegato con tempi e modalità diverse tra le scuole che hanno aderito. Nel polo bibliotecario il programma si è svolto con una breve introduzione sul tema della gentilezza attraverso la visione di due video e di seguito una caccia al tesoro con “Caccia alla parola gentile”. Le bambine e i bambini hanno cercato le parole negli spazi tra la Mediateca e la Biblioteca e alla fine hanno trovato un baule pieno di parole gentili che hanno attaccare su un cartellone. A questo è seguito un laboratorio per “creare” un sorriso da donare alle persone care.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet