GLI ALUNNI DELL’IC BADALONI TRA I GIURATI DEL VITTORIO VENETO FILM FESTIVAL

Dopo la positiva esperienza di Cinemanima dello scorso anno scolastico, la Scuola Secondaria “San Vito” dell’IC “N. Badaloni” di Recanati continua a promuovere l’educazione al linguaggio cinematografico ed audiovisivo, convinta del fatto che sia di fondamentale importanza fornire ai ragazzi strumenti e metodi per analizzare le immagini affinché siano consapevoli della loro natura e del loro utilizzo.

Ed è proprio in quest’ottica che gli alunni delle classi terze hanno accettato l’invito a far parte della giuria dell’XI edizione del Vittorio Veneto Film Festival – Festival Internazionale del Cinema per Ragazzi, che comprende 13 lungometraggi di autori contemporanei scelti tra paesi europei ed extra-europei come Stati Uniti, Repubblica Ceca, Russia, Germania, Belgio e Italia, una rilevante opportunità formativa di crescita culturale.

La rassegna cinematografica, diretta da Elisa Marchesini ed organizzata dall’associazione no-profit 400 colpi, si propone infatti di avvicinare il pubblico giovane al cinema, coinvolgendolo (quest’anno on line attraverso la piattaforma del festival) in attività istruttive ed al contempo divertenti che prevedono incontri con registi ed altri ospiti del settore in un suggestivo viaggio alla scoperta della settima arte.  

A votare i film, divisi in quattro categorie per fasce d’età, ci sono 6000 studenti provenienti da tutta Italia, 2.500 cinefili accreditati che seguono il concorso dal web ed una qualificata giuria di addetti ai lavori presieduta dal regista Cristiano Bortone.

Tra i lungometraggi visionati, gli studenti del “Nicola Badaloni” hanno particolarmente apprezzato il messaggio de “Il diritto alla felicità” del regista Claudio Risi Massimi, una tenera storia di amicizia tra il vecchio libraio Libero (Remo Girone) ed il bambino immigrato Essien (Didier Lorenz Tchumbu), che impara ad amare la lettura attraverso le opere che l’anziano gli propone, prestandogliele o regalandogliele. Tramite i libri e le emozioni che suscitano, il ragazzo incontra la letteratura occidentale ed impara a coltivare i suoi sogni. Il film è dedicato all’Unicef, cui verrà devoluta una parte dei proventi, e si presenta come un inno alla cultura come strumento di libertà e mezzo imprescindibile per il raggiungimento della felicità, alla quale aspirano tutti gli uomini.

La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 11 dicembre alle 18:30 e sarà possibile assistervi via streaming.

Che vinca il migliore!

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet