FESTA per l’Immacolata Concezione

RECANATI – Il giorno 28 dicembre 2014 alle ore 18.00 nello spazio di arte contemporanea IDILL’IO di Pio Monti si presenta FESTA per l’Immacolata Concezione. Testi di Angelo Capasso e Nikla Cingolani.

Mysterium tremendum

di Angelo Capasso

Nell’otto voante del dodicesimo mese stanco, la luce fioca brilla tra le stelle coperte dal coltre nero onde rigenerare il tempo nel volgere dell’anno nuovo vestito a Festa di carta colorata. Per Maria la Festa è candida e pura, casta e immacolata (non come la Mariée immonda che celebra le nozze con isuoi celibatari), fatta per il solito dilettodel pensiero, puro, concettoso e alto, sospeso nell’elevazione del senso sublime vaporizzato prima e poi reso reale dalla parola data e rivelata, mai tradita, posta nel dubbio semmai della sua completezza. per Festa la maria si celebra nel frammento di un ricordo dell’infanzia, mascherato da grande verità per quel suo scogliere l’immaginazione nella fantasia tra le carte colorate che dissimulano il materiale umile in tasselli solidi con cui compèorre il mondo nel suo lato migliore. Il soffio li alza e li lascia vagare finché il Caos li posa nello splendore della semplice forma, unica certezza dell’arte. Per Pio (facciamo Festa oh maria), la Maria in Festa è l’ennesima concezione immacolata di mostr’azioni che beffano della Grande Opera e rimettono in discussione col naso di Ginocchio fino il Sapere serio (oso!O abbigliato in grigio, con l’intento, pur pio, di dare sfogo al piacere imMondo.

Festa dell’Immacolata Conception

di Nikla Cingolani

L’Innocenza e la purezza dell’idea di Festa è leggittiMaria di quelle Concezioni neoavanguardistiche che hanno segnato la storia dell’arte, con amPio riconoscimento. Con una nuvola di coriandoli caduti su una superficie colorata, Tano Festa (Roma, 1938-1988) crea cieli inaspettati e sorprendenti, puntinati da luci colorate. L’artista non ha l’urgenza di raffigurare qualcosa ma sceglie un gesto semplice, liberatorio, felice, rinunciando al controllo e affidandosi al caso. Solo così può ritornare all’origine, che non vuol dire tornare al passato, ma alla sorgente stessa di ciò che è la vita. Quella vita piovuta dal cielo dove una manciata di stelle di carta, disegna gioiose isole galattiche e costellazioni con cui illuminare una festa piena di grazia. Il gesto, come fonte d’identità, cerca di dare forma al momento zero dove non esiste altro se non l’essenza del proprio essere, della poesia non detta, del bello da scoprire. Oltre queste mappe spaziali l’ignoto, mentre nel loro interno continui e inesauribili moti rivoluzionari ci dissolvono e ci avvolgono. Il cielo per alcuni è una meta, per altri un luogo, per tutti una condizione. Ognuno può vederlo, contemplarlo e trovare il proprio. Ognuno può alzare lo sguardo e aspirare ai propri desideri, librandosi col pensiero e sognare l’impossibile. Ed è Festa per tutti.

Tano Festa viene considerato uno dei maggiori esponenti della cosiddetta Pop Art italiana. Si è formato artisticamente sulle orme di Cy Twombly. La sua breve esistenza procede in maniera complicata fino alla Biennale di Venezia del 1980, 1984: di questo periodo sono i cosiddetti “Coriandoli”, cicli altamente poetici e sublimi. Morirà nel 1988, a soli 50 anni.

Invito (esterno)
Invito (interno)

Il presePio

Subito dopo l’inaugurazione Pio Monti ha allestito un presepio in miniatura. I pastori disegnano un percorso infinito come infinita è la ricerca del senso della vita del pastore leopardiano, incontrando al centro la Natività.

Nascesti alfin nascesti,
pacifico Signore,
al mondo apportatore
d’alma felicità.” Sono alcuni versi della Poesia “Per il Santo Natale” scritta da Giacomo Leopardi nel 1809 , e cioè a soli 11 anni , in cui risentiva ancora della formazione profondamente cattolica della famiglia Leopardi. Una felicità che col tempo si affievolisce fino a scomparire. Anni dopo, infatti, scriverà al padre Monaldo nel periodo natalizio “Quell’allegrezza che io difficilmente proverò nelle feste”.

N.C.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet