Fallito il tentativo di restaurare la tomba del Persiani

Quest’anno per il musicista Giuseppe Persiani (Recanati, 11 settembre 1799 – Parigi, 13 agosto 1869) ricorre un doppio anniversario: i 220 anni dalla nascita e i 150 anni dalla morte.

Il dott. Sergio Beccacace, nell’incontro di ieri a Palazzo Venieri, ha sollecitato il Sindaco Francesco Fiordomo di ricordare questo nostro illustre concittadino cui è dedicato il teatro e il corso principale di Recanati. Fulminea la risposta del Sindaco: “Purtroppo devo darti una brutta notizia. Siamo tornati alla carica per avviare il gemellaggio con Neuilly sur Seine e cercare di restaurare la tomba (la tomba di Gigli prima in confronto era un albergo a 5 stelle) ma il comune francese non ha interesse a stringere un rapporto di collaborazione culturale con la città di Recanati”

Secondo l’amara dichiarazione del Sindaco, dopo il fallito tentativo  dell’ex assessore alla cultura Andrea Marinelli nel 2011 e l’appello di Donatella Donati, il Comune un paio di anni fa  ha mandato persino un’ambasciata, ma all’ennesimo tentativo è arrivato il diniego: “Ci hanno scritto una lettera, sembrava che si potesse fare, e invece nulla di fatto. Ci siamo rimasti male. Neuilly sur Seine, essendo collegata a Parigi, probabilmente coltiva l’idea della gandeur francese e poco importa di una cittadina italiana di 21mila abitanti.”

Per i 150 anni dalla morte di Persiani, Fiordomo ormai a fine mandato, rimanda la competenza al successivo sindaco di organizzare le celebrazioni per la prossima stagione perchè un omaggio a Persiani è dovuto.

La ricorrenza è stata ricordata inoltre nel corso UNIPER “Storie e personaggi recanatesi” dalla musicologa Paola Ciarlantini, autrice del libro “Giuseppe Persiani e Fanny Tacchinardi” consultabile presso la Biblioteca Comunale.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet