De Robertis, nuovo blitz al Museo Van Gogh

Comunicato Stampa. Antonio De Robertis, studioso leader mondiale di Van Gogh ed Emanuele Della Bella, suo stretto collaboratore, martedi’ 2 ottobre, hanno fatto un blitz di protesta, il secondo, dopo quello del 4 luglio 2017, durante la presentazione ai giornalisti della mostra Gauguin e Laval in Martinica, che aprira’ i battenti venerdi’ 5 ottobre. Circa alle ore 16, hanno incollato dall’esterno, sulla vetrata dell’ala nuova del museo Van Gogh, una cimasa di striscioni lunga ben 18 metri, con una azione spettacolare, sotto gli occhi stupiti di visitatori e passanti. La security del museo ha chiesto l’intervento della polizia, arrivata quando gli striscioni erano esposti da circa un’ora e mezzo. Il blitz ha causato il ritardo della presentazione di ben 2 ore, solo perche’ la polizia ha costretto alla rimozione. Gli striscioni, come si vede nelle foto e nei video, inneggiavano alla richiesta di cambio di rotta del museo, da tempo interessato piu’ al business del marchio Vincent, che non alla ricerca.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet