Cerimonia di consegna dei libri donati dal Teatro dei Superpoteri a Nati per leggere

Si è svolta oggi, sabato 7 settembre settembre alle ore 11.00, presso la sala Ragazzi  della Biblioteca Comunale di Recanati, la cerimonia di consegna dei libri donati dal Teatro dei Superpoteri a sostegno del progetto Nati per leggere. Con una somma pari a 1.000,00 euro, grazie al ricavato della commedia presentata dalla compagnia lo scorso maggio, il Comune potrà sostenere il programma nazionale di promozione della lettura rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal CSB Centro per la Salute del Bambino Onlus.

l’Assessora alle Culture e Pubblica Istruzione Rita Soccio ha rivolto con entusiasmo un particolare ringraziamento alla compagnia teatrale per aver arricchito la Biblioteca di libri: “Nati per leggere – ha affermato – è un importante progetto di promozione della lettura ad alta voce, fondamentale esperienza nel processo formativo e cognitivo dei bambini. E’ un investimento per regalare loro un futuro diverso perché ritengo sia molto importante la proprietà di linguaggio.”

Giorgio Guardabassi, portavoce del gruppo teatrale, ha tenuto a precisare che la compagnia non cerca profitto ma ha come obiettivo associare la cultura con il divertimento per creare occasioni di beneficenza. “Personalmente sono molto contento perché sono un accanito lettore e, quando è possibile, come presidente del Circolo ricreativo B. Gigli di Castelnuovo, cerco sempre di creare degli appuntamenti con Nati per leggere. Questa è una piccola parte di libri, altri ne arriveranno in modo che diventi occasione di consultazione.” I libri da acquistare sono indicati da Nati per leggere e sono realizzati con materiali atossici dal momento che il mezzo che i bambini utilizzano per conoscere un oggetto è la bocca.

Il ringraziamento dell’assessora è stato rivolo anche alle “fantastiche lettrici”, così ha chiamato le volontarie che regalano con molta generosità le ore del loro tempo. A rappresentare il gruppo delle volontarie – circa una ventina – erano presenti, con tanto di T-shirt brandizzata, Silvia Gatti, Marisa Maccarone, Mariella Rossini, Gioia Cingolani.

Le volontarie devono seguire un percorso formativo che mira a fornire sia una conoscenza approfondita del Programma e del loro ruolo all’interno della rete locale, sia gli strumenti per selezionare libri di qualità e destinarli a fasce d’età specifiche che vanno dai 0 a 3 anni e dai 3 a 6 anni. Le attività di lettura si organizzano in diversi luoghi: biblioteche, sale d’attesa degli ambulatori pediatrici, punti vaccinali, consultori, nidi e scuole dell’infanzia, all’aperto e in qualsiasi posto in cui si possa creare un angolo adatto ad accogliere i bambini insieme ai loro genitori. Si ricordi le letture al parco dell’evento “Alchimia di latte e parole” finalizzato alla promozione dell’allattamento al seno e alla pratica della lettura ad alta voce fin dai primi mesi di vita del neonato.

Nati per leggere è stato attivato nel 2015 e continua ad attuarsi con determinazione dopo aver riscosso molto successo nelle scorse edizioni. Nel cassetto anche il progetto “Nati per la Musica” e già si auspica “Nati per il teatro” e “Nati per le Arti” – quest’ultimo proposto dall’assessora essendo una forte sostenitrice delle arti visive.

Insieme ad altri progetti mirati sulla lettura, Recanati nel 2017 è stata insignita dal MIBACT del bollino “Città che legge”. La certificazione, un fiore all’occhiello per la crescita culturale, spinge a migliorarsi e favorire iniziative che consolidino nei cittadini il piacere della lettura.

Nikla Cingolani

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet