Borsa di Studio Ugo e Vittoria Beccacece 11^ edizione

Questa mattina nella scuola Primaria di Castelnuovo “C. Urbani” è stata consegnata la borsa di studio “Ugo e Vittoria Beccacece” all’allievo/a più meritevole della classe 5° elementare. A meritarsi il premio di questa 11° edizione è Agnese Mandolini, casualmente nel giorno del suo compleanno.

Nella motivazione si legge: “Nel corso dei cinque anni di scuola primaria l’alunna ha saputo mantenere continui l’impegno, l’interesse e la curiosità, evidenziando un particolare senso del dovere. Con tutti i compagni è stata molto dipsonibile dimostrando di saper rispettare e apprezzare le diversità, ha sempre collaborato con i coetanei e i docenti per il raggiungimento di un fine comune, offrendo il proprio contributo nel rispetto degli aspetti altrui. Educata e rispettosa verso tutte le figure presenti in ambito scolastico, si è particolarmente distinta per la sua modestia e mitezza.

La maestra Cristina Pigini ha tenuto a sottolineare come i compagni abbiano sostenuto in totale unità la presentazione di Agnese come la migliore della scuola. “E’ stata una scelta sofferta perché siete tutti bravi, buoni e belli” ha affermato il dirigente scolastico Giuseppe Carestia rivolgendosi agli alunni “Questo premio è un primo passo verso il successo di ciascuno di voi”. Silvia, la nipote di Ugo Beccacece incoraggia i ragazzi nel loro lavoro futuro e di inseguire il successo “che si conquista a piccoli passi con il cuore e anche con il sudore”. il dott. Sergio Beccacece, ricorda i genitori Ugo e Vittoria, i fratelli Giorgio, Giuliana e Erina, rinsaldando il legame al quartiere dov’è nato insieme agli altri fratelli, e dove la famiglia ha svolto per diversi anni l’attività di costruttori di fisarmoniche con la propria azienda situata a Porta Cannella, poco distante dalla scuola elementare. Ci tiene a dire che ha sempre chiamato i lavoratori non operai ma maestranze, perché ognuno di loro era un maestro nel proprio lavoro. “Hanno sempre pagato ogni 15 giorni le maestranze, non hanno mai fallito e non hanno mai goduto di finanziamenti a fondo perduto”. Ricorda i Morilli e i Ragni, famiglie che hanno collaborato con la famiglia Beccacece, e lancia un augurio ai Castagnari e la loro fabbrica di organetti.

Un piccolo intervento anche dal Comitato di Quartiere Castelnuovo da parte di Nikla Cingolani che, oltre ad auspicare una collaborazione con la scuola durante la prossima Festa del Quartiere, ha chiesto un sostegno morale per la campagna di sensibilizzazione “Non ti scordar di me” a favore della ristrutturazione del complesso Ex Clarisse, rudere situato nel rione.

In un clima di festa e armonia dove gli alunni e le alunne sono felici di stare a scuola grazie al lavoro dei docenti e la loro capacità di instaurare un buon rapporto di fiducia e stima reciproca, si è conclusa la cerimonia con l’esibizione della canzone “Mamma” cavallo di battaglia di Beniamino Gigli, interpretata da Pierluca Trucchia presidente dell’omonima associazione dedicata al grandissimo tenore nato in questo quartiere.

 

 

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet