Alessandro Rapisarda

IL SAPORE DELLA SORPRESA

Alessandro Rapisarda, classe 1987, nato a Castelfidardo con origini siciliane da parte del padre, chef del ristorante Gallery di Recanati, è uno tra i più interessanti giovani che si sta facendo strada nel panorama culinario italiano. Fin da piccolo ha coltivato la passione per la cucina. Ricorda con piacere quando andava a vedere le vicine di casa come lavoravano la pasta all’uovo. Questo può bastare per considerarlo un predestinato a seguire il proprio istinto. Dopo aver compito gli studi a Loreto presso l’istituto alberghiero, ha frequentato i più prestigiosi ristoranti d’Italia e d’Europa: Uliassi, Andreina, l’osteria del povero Diavolo, il Martin Berasategui, Le Moulin de Mougin e il ristorante Piazza Duomo. Recentemente è stato ospitato nella sua ex scuola per salire in cattedra e presentare i suoi piatti a professionisti e studenti e parlare della corretta preparazione e lavorazione dei frutti di mare, oltre alle tecniche innovative.

Alessandro è mosso dalla curiosità di conoscere, di trovare nuovi profumi e sapori che possano esaltare le sue ricette classiche preparate in modo innovativo, seguendo le sue linee guida che sono il profondo rispetto per la materia prima, la sua natura e la stagionalità, e un’attenzione particolare per la tradizione. Il tutto condito con un tocco di bellezza. I fiori infatti, sono la “pennellata” che caratterizza il suo stile. Attraverso il loro fascino accompagnano sempre un’emozione, perciò sono un elemento immancabile nei suoi piatti. Non sono semplici “decorazioni” ma  un’integrazione alla ricetta per assaporarla in tutta la sua totalità. Così ogni suo piatto diventa un’esperienza sensoriale completa che affina e valorizza la capacità del gusto. Come un artista, progetta, crea bozzetti, disegna piatti dalle forme uniche che esaltino anche esteticamente i suoi cibi, realizzate appositamente  per lui da maestri artigiani.

Il suo piatto più famoso è il Risotto alla “marinara” con il quale ha vinto il San Pellegrino Young Chef 2016 – Acqua Panna Contemporary Tradition Award, premio speciale per la migliore reintepretazione di un piatto della tradizione, proposto in modo contemporaneo. Rapisarda ricorda con affetto e ammirazione il suo mentore, Davide Oldani, per avergli fornito tutti i suggerimenti tecnici e ottimi consigli e Enrico Crippa lo chef di Piazza Duomo, famoso per le sue insalate numerate, con il quale ha potuto approfondire la parte vegetale.

Così aveva descritto la sua ricetta: «Sono felice di aver inserito la mia regione, le Marche, nella mappa di S.Pellegrino Young Chef. La mia ricetta è un omaggio all’intensità e ai sapori del mare. La materia che ho utilizzato è “nuda e cruda” allo scopo di esprimere al meglio l’essenza del gusto e lavorare sulla struttura». Ma a ben guardare il piatto, non si capisce dov’è il risotto. C’è, ma non si vede.

Clicca qui per ascoltare la sua ricetta di insalata e fave con pesto di piselli andata in onda il 10 aprile 2017 su RadioErre

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet