Al via il progetto di collaborazione e scambio tra il Liceo Classico “Giacomo Leopardi” di Recanati e il Liceo “Terenzio Mamiani” di Roma per la valorizzazione del libro

Al via il progetto di collaborazione e di scambio tra il Liceo Classico “Giacomo Leopardi” di Recanati e il Liceo “Terenzio Mamiani” di Roma per la cura e la valorizzazione del libro e delle biblioteche.

Anello d’unione tra gli Istituti e primo promotore del progetto, Giovanni Pagani, esperto restauratore del libro antico, titolare di “Recanati e Restauro” e già docente dei corsi di conoscenza, restauro e manifattura del libro sia a Recanti che a Roma  frequentati con entusiasmo dagli studenti dei due Licei.  

L’unione tra i due Licei prevede un rapporto di relazioni continuative atte alla creazioni di progetti da svolgere insieme e allo scambio degli studenti nelle classi dei rispettivi istituti di Recanati e di Roma.

Il nuovo gemellaggio è stato siglato durante un incontro on line tra studenti delle classi 5A e 5B del Liceo Classico “Giacomo Leopardi” di Recanati e la classe 4A del Liceo Classico “Terenzio Mamiani” di Roma.

All’evento sul web sono intervenuti i presidi, Claudio Bernacchia del Liceo Classico di Recanati e Tiziana Sallusti del Liceo Mamiani di Roma, l’assessora alla Culture del Comune di Recanati, Rita Soccio che ha dato pieno sostegno all’iniziativa e ha incoraggiato le scuole a perseguire progetti di cura e di valorizzazione del patrimonio librario, il restauratore Giovanni Pagani e Jacopo Pannocchia, docente di arti grafiche ed incisore che ha illustrato il nuovo laboratorio di stampa d’arte, nato a Palazzo Venieri, che caratterizzerà in modo unico il Liceo recanatese.

Durante l’incontro gli studenti delle due scuole hanno condiviso i rispettivi lavori e alcuni video dove sono state illustrate le attività, le peculiarità caratterizzanti di  ciascun Istituto.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet