Ai Musei Civici di Pesaro la vita e le avventure di Teodorico Pedrini

Ai Musei Civici di Pesaro la vita e le avventure di Teodorico Pedrini: missionario e musicista marchigiano alla corte imperiale di Pechino nel ‘700. 

A Pesaro domenica 24 marzo 2019 alle 11.00 la Filarmonica Gioachino Rossini, nell’ambito del suo programma Guida all’ascolto, propone un nuovo appuntamento ai Musei Civici-Palazzo Mosca di Pesaro. L’incontro dal titolo “Teodorico Pedrini e l’introduzione della musica europea nella Cina del ‘700” è curato da Gabriele Tarsetti del Centro Studi Teodorico Pedrini di Fermo.

La figura di Pedrini è particolarmente affascinante: fu infatti, oltre che religioso, musicista, poliglotta, poeta Arcade, appassionato di astronomia, grande viaggiatore e all’occorrenza persino capitano di navi.

Nato a Fermo nel 1671 dalla famiglia del principale notaio della città, studiò presso i gesuiti e gli oratoriani, avvicinandosi anche agli studi musicali. Nel 1692 si laureò in Diritto Civile e Canonico e partì per Roma. Qui entrò nella Congregazione dei lazzaristi e nel 1700 venne ordinato sacerdote e destinato alla missione di Cina. Dopo un lungo e avventuroso viaggio, nel 1711 arriva a Pechino dove ben presto si trasferì alla corte imperiale come insegnante di musica e compositore. Rimase a Pechino fino alla sua morte, avvenuta nel 1746.

Teodorico Pedrini è stato riscoperto negli ultimi anni, valorizzando oltre che la sua attività pastorale in Cina, anche il suo intenso lavoro di divulgatore musicale, musicista esecutore e compositore. Il Centro Studi Pedrini di Fermo, fondato da Fabio G. Galeffi assieme a Gabriele Tarsetti, lavora dal 2005 al recupero di testimonianze e documenti sulla vite e le opere del religioso. Lo scorso anno l’editrice Quodlibet di Macerata ha pubblicato il volume Son mandato à Cina, à Cina vado – Lettere dalla Missione 1702-1744, prima parte del cospicuo epistolario di Teodorico Pedrini curato da Galeffi e Tarsetti.

L’incontro di Pesaro, condotto da Gabriele Tarsetti, è particolarmente interessante per scoprire la vita, anche avventurosa, e il lavoro musicale di un personaggio marchigiano ancora non abbastanza conosciuto come Pedrini. Al pubblico sarà data anche la rara possibilità di ascoltare dal vivo l’esecuzione di due brani lui composti, il cui manoscritto è ancora inedito e conservato alla Biblioteca Nazionale di Cina a Pechino.

I brani sono tratti dalla raccolta “Sonate a violino solo col basso, Opera Terza del Nepridi” con la “Sonata II in SOL min” e la “Sonata Sonata X in Do min” ad eseguirli due musicisti della Filarmonica Rossini: Ana Julia Badia Feria al violino e Lorenzo Antinori al clavicembalo.

L’incontro è realizzato con il patrocinio del Comune di Pesaro. In collaborazione con Sistema Museo.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Palazzo Mosca – Musei Civici • Piazza Mosca 29 Pesaro

Info www.fgr-orchestra.com

 

 

Gabriele Tarsetti

Ricercatore indipendente di Fermo, nel 2005 ha fondato assieme a Fabio G. Galeffi il Centro Studi Teodorico Pedrini. Il centro ha come obiettivo principale l’approfondimento di studi e ricerche su Pedrini, missionario lazzarista che visse a lungo in Cina, attraverso la raccolta della più ampia documentazione archivistica e bibliografica disponibile.

Tarsetti e Galeffi hanno pubblicato diversi saggi di tipo divulgativo e scientifico; nel 2018 hanno dato alle stampe, per l’editore Quodilibet di Macerata, “SON MANDATO À CINA, À CINA VADO” Lettere dalla Missione 1702-1744, prima parte del cospicuo epistolario di Teodorico Pedrini. Curano insieme anche il ricco sito internet dedicato al missionario fermano.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet