A Recanati arte contemporanea e cinema con Monti e Martone

13 ottobre 2014: Incontro “idilliaco” tra il gallerista Pio Monti e il regista Mario Martone.

In Piazza, proprio davanti agli occhi della statua di Giacomo, dove prima si trovava un’esposizione di mobili, da qualche mese c’è Idillio ∞ arte contemporanea, una piccolissima vetrina, dalla posizione più concettuale che strategica, gestita dal gallerista Pio Monti. “Il nuovo spazio espositivo è inteso come una proiezione ideale della galleria romana. Di volta in volta saranno ospitati i lavori di vari artisti che si impegneranno nella realizzazione di una composizione d’arte contemporanea, appunto un piccolo idillio, fruibile dalla vetrina, a cominciare dal primo spettatore/interlocutore per eccellenza.” Finalmente anche Recanati godrà di uno spazio di arte contemporanea, subito visitato domenica sera da Mario Martone, seguito dalla moglie Ippolita, da Paolo Tanoni e Carlo degli Esposti, quando si trovavano a Recanati per l’anteprima del film il Giovane Favoloso. Il regista non ha mancato di salutare uno dei galleristi italiani più importanti del sistema dell’arte, compensando così il dispiacere di quest’ultimo per la scarsa considerazione e partecipazione delle istituzioni. Il gallerista ha donato a Martone un anello in argento, indossato subito, con incisi i nomi di Mario e Giacomo tra il simbolo dell’infinito. Pio Monti marchigiano di nascita e “male-educato” a Roma, come lui stesso afferma, è uno straordinario, ironico, geniale protagonista che supera l’idea del gallerista tradizionale. Elegante, con la sua statura eccezionale, fisica ed intellettuale, dalla battuta rapidissima e sorprendente, non passa certo inosservato. Amico del grande Gino de Domicis, e di altri artisti consacrati come Alighiero Boetti, Jannis Kounellis, Vettor Pisani, Enzo Cucchi, per dirne solo alcuni perché la lista sarebbe infinita, racconta di quando ha ospitato Andy Warhol, Christo, Sol le Witt a Macerata e di Cy Twombly un artista che invoca spesso le arti sorelle della musica e della letteratura tanto da citare Giacomo Leopardi. La sua galleria di Roma ha sede proprio nel palazzo dove soggiornò il poeta durante la permanenza nella capitale. Domenica, nello spazio aperto per l’occasione, era presente tutta la famiglia, dalla moglie ai figli anche loro galleristi. Gino dirige la galleria Permariemonti a Civitanova, mentre Francesca a luglio ha inaugurato a San Severino lo spazio Ad Personam Arte Contemporanea. In esposizione le opere di Ubaldo Bartolini, Francesca Monti e Enzo Cucchi, Teresa Iaria, Paola Zucchini, Bracciale, Tommaso Lisanti, Gian Marco Montesano, Elisa Sighicelli, Adam Berg, Gemelli di Dino De Dominicis, Claud Hesse, Andrea Boldrini. La mostra è stata molto apprezzata da Martone e dalla moglie Ippolita di Majo, sceneggiatrice del film e storica dell’arte.

Nikla Cingolani

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet