A Giovanni Gastel il Premio Ghergo alla carriera

Fotografia | Premiazione e inaugurazione della mostra sabato 11 maggio dalle 17 a seguire, al teatro La Rondinella e allo spazio Ghergo di Montefano. Ospiti d’onore Sabrina Colle, Maurizio Galimberti e Piero Gemelli. Premio al giovane talento alla fotografa maceratese Luna Simoncini

Il Premio fotografico «Arturo Ghergo» arriva alla quarta edizione: la premiazione è prevista sabato 11 maggio alle 17 al Teatro La Rondinella di Montefano, e alle 19 l’inaugurazione della mostra con gli scatti dei vincitori alla Spazio Ghergo. Il Premio Ghergo alla carriera è stato assegnato a Giovanni Gastel, fotografo noto in tutto il mondo e nipote di Luchino Visconti, dalla commissione composta da Denis Curti (critico fotografico, direttore de «Il Fotografo» e direttore artistico del premio), Cristina Ghergo (fotografa professionista) e Pasquale Pozzessere (regista). Premio al giovane talento alla fotografa maceratese Luna Simoncini.

Alla premiazione saranno presenti Sabrina Colle, compagna di Vittorio Sgarbi, Maurizio Galimberti e Piero Gemelli, già premiati alla carriera. La mostra rimarrà aperta fino al 15 luglio 2019. Una delle opere di Gastel rimarrà come tradizione al Comune di Montefano, e curate dall’associazione Effetto Ghergo, insieme a quelle di Luna Simoncini. Una collezione che si sta quindi arricchendo di anno in anno, e che ha dato e sta dando la possibilità a Montefano di crearsi un nome nel mondo della fotografia professionale.

Il Premio, nato nel 2015 con il progetto regionale A.m.a.m.i. del Distretto culturale evoluto delle Marche e ideato dall’architetto Vittorio Salmoni e da Cristina Ghergo, è dedicato al “fotografo delle dive” Arturo Ghergo, nato a Montefano e il cui studio in via Condotti a Roma ha visto immortalate personalità come Sophia Loren, Ingrid Bergman, Luigi Einaudi, Alcide De Gasperi o ancora Papa Pio XII e Vittorio Gassman.

«In questa quarta edizione – spiega Denis Curti, curatore della mostra e nella commissione del premio – il premio alla carriera è assegnato Giovanni Gastel, artista di fama internazionale, conosciuto in tutto mondo per le sue immagini di moda, pubblicità, ritratto e still-life. Giovanni Gastel è certamente il maggiore protagonista della fotografia editoriale e pubblicitaria italiana e internazionale. Da anni è presidente di Afip (associazione italiana dei fotografi professionisti) e promotore di moltissime iniziative culturali e sociali. Al fianco della sua prolifica attività professionale, Gastel ha sempre prestato attenzione a una fotografia di ricerca e di sperimentazione, dando vita a moltissime mostre e pubblicazioni. Giovanni è membro permanente del Museo Polaroid di Chicago e autore di romanzi e poesie».

«Grazie alla presenza di Galimberti e di Gemelli, già premiati in precedenza – spiega Claudia Scipioni, presidente associazione Effetto Ghergo – l’edizione di quest’anno rappresenta un’occasione unica e rara per tutti gli appassionati di fotografia. Tornano a Montefano per dare il loro personale contributo al premio, Gemelli con un incontro all’Accademia delle Belle arti di Macerata e un workshop sul Beauty, Galimberti per premiare personalmente il giovane talento. Come i suoi predecessori, anche Gastel farà dono di un’opera per la collezione del Premio Ghergo, che si sta formando con gli anni ed è già un patrimonio culturale importante per il Comune di Montefano».

Il programma del premio:

Giovedì 9 maggio all’Accademia delle Belle Arti di Macerata, alle 15, Piero Gemelli incontrerà gli studenti all’auditorium Josef Svoboda.

Venerdì 10 maggio all’Hotel Villa Verdefiore ad Appignano, alle 10, laboratorio fotografico sul beauty a cura di Piero Gemelli e Cristina Ghergo.

Sabato 11 maggio al Teatro La Rondinella di Montefano, alle 8.30 letture portfolio con Lorenzo Cicconi Massi e Massimo Mazzoli. Alle 11 la lectio magistralis «La fotografia fra racconto ed empatia» tenuta da Denis Curti. Alle 17, cerimonia di premiazione con gli interventi degli invitati e la presentazione dell’opera dell’artista premiato, con lectio magistralis di Giovanni Gastel. Alle 19, inaugurazione della mostra allo Spazio Ghergo.

Domenica 12 maggio, al Teatro La Rondinella e nella Sala Olivi di Montefano, alle 10 workshop «La creatività in fotografia dall’idea alla stampa» con Lorenzo Cicconi Massi e alle 16 l’inaugurazione della Mostra Fiaf degli autori Giulio Brega, Marco Priori, Roberto Cirilli e Vincenzo Baldeschi.

Stampa

Nikla

The author didnt add any Information to his profile yet